Juventus, ESCLUSIVO Gentile: “Sarri non era la prima scelta. Cessione Pjanic? Hanno i loro motivi”

I recuperi disputati nel week-end hanno riallineato il campionato di Serie A. Oggi scatta la ventisettesima giornata con tre gare in programma.  

Sarri chiamato a dare una scossa dopo la sconfitta in Coppa Italia (Getty Images)
Sarri chiamato a dare una scossa dopo la sconfitta in Coppa Italia (Getty Images)

Bianconeri reduci dalla sconfitta in Coppa Italia contro il Napoli in finale, con Sarri finito sul banco degli imputati. Del momento bianconero, di Ronaldo, Pjanic, Inter e lotta scudetto ha parlato in ESCLUSIVA a CalcioToday.it Claudio Gentile, ex difensore della Vecchia Signora e campione del mondo a Spagna’82.

Stasera contro il Bologna Juventus obbligata a vincere, anche per allontanare le polemiche. Concorda?

“Sì. Mi aspetto una Juventus completamente diversa da quella vista contro il Napoli. Qui parliamo di campionato, molto più importante della Coppa Italia. La squadra deve dare un segnale, i tifosi sono preoccupati. I giocatori devono tirare fuori l’orgoglio e vincere questa gara”.

Come era prevedibile, Sarri nel mirino della critica. Sembra che non riesca ad imporsi rispetto alla squadra e in generale al mondo bianconero…

“Quella di Sarri non è stata una prima scelta per la Juventus. Lo scorso anno era l’unico disponibile di un ceto livello, peraltro reduce dal successo in Europa League. I top coach erano tutti impegnati e non potevano essere ingaggiati. Credo che bisognerà aspettare qualche partita per capire veramente come stia la squadra”.

Molti tifosi chiedono l’esonero dell’allenatore…

“La Juventus non cambia mai in corso di stagione e in questo momento non sarebbe opportuno, i conti si fanno alla fine. I bianconeri sono in corsa per altri due obiettivi, in Champions League sono quasi obbligati a far bene. Certo, nel caso in cui la stagione si chiudesse senza trofei, non credo che Sarri verrebbe confermato”.

LEGGI ANCHE – Milik alla Juventus: colpo di scena Napoli. Tutte le soluzioni

LEGGI ANCHE – Serie A, in Rai tutti i gol in chiaro dopo le partite: il programma

Juventus, ESCLUSIVO Gentile su Ronaldo, Pjanic, Inter e corsa scudetto

Pjanic sembra destinato a lasciare la Juventus destinazione Barcellona (Getty Images)
Pjanic sembra destinato a lasciare la Juventus destinazione Barcellona (Getty Images)

Uno dei giocatori parsi più sottotono nelle gare di Coppa Italia è stato Ronaldo…

“Vero, credo sia dipeso dalla preparazione anomala dopo la lunga sosta. Secondo me il vero Cr7 lo vedremo più avanti”. 

Pjanic invece sembra con le valigie pronte. Si era parlato di dissidi con Sarri, poi smentiti dal tecnico. Da ipotetico fulcro del gioco il bosniaco è diventato un probabile partente, secondo lei è inadatto al gioco del tecnico?

“Su Pjanic c’erano grandi progetti, poi il campo ha dato un verdetto diverso. Se la società ha deciso di cederlo ha fatto le sue valutazioni e ritiene questa scelta opportuna. Evidentemente il giocatore non sta dando i risultati attesi”.

Conte ha detto che l’Inter darà fastidio fino all’ultimo per lotta scudetto. Concorda?

“Sì, occhio però alla Lazio che prima della sosta stava facendo un ottimo campionato. Sarà una corsa a tre”.

 POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE 

Sky, fine di un’era? Serie A verso rivoluzione per i diritti tv

Cavani si rifiuta di giocare la Champions con il PSG: il motivo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *