Atalanta-Napoli, Pasalic e Gosens decisivi. La Dea blinda la Champions

L’Atalanta supera il Napoli 2-0 e blinda il quarto posto. La decidono i gol di Pasalic e Gosens, entrambi nella ripresa 

Atalanta-Napoli, Pasalic e Gosens decisivi. La Dea blinda la Champions (Getty Images)
Atalanta-Napoli, Pasalic e Gosens decisivi. La Dea blinda la Champions (Getty Images)

L’Atalanta supera il Napoli 2-0 e conquista la settima vittoria consecutiva, la terza da quando il campionato ha riaperto i battenti. Un successo fondamentale per i ragazzi di Gasperini che accorciano di nuovo le distanze dall’Inter, ora lontana solo 4 punti. Brutta battuta d’arresto, invece, per il Napoli. Dopo questa sconfitta, i partenopei scivolano a -15 dal quarto posto e di fatto dicono addio alle speranze di qualificazione in Champions.

Leggi anche -> Serie A, highlights Atalanta-Napoli: gol e sintesi partita – VIDEO

Atalanta-Napoli 2-0, il racconto del match 

Atalanta-Napoli 2-0 (Pasalic 47′, Gosens 55′)

90+4′- l’arbitro fischia la fine del match: Atalanta-Napoli 2-0

90+3′- Napoli pericoloso: destro dai 20 metri di Zielinski, Gollini si distende e blocca

90′- ci saranno 4′ di recupero

88′- triplo cambio per l’Atalanta: fuori Gosens, Gomez e Pasalic, dentro Sutalo, Tameze e Muriel

88′- ammonito Toloi

87′- Zielinski cerca Lozano con un lancio in profondità, Hateboaer copre bene l’usicta di Gollini

85′- tiro dalla distanza di Lozano, Gollini blocca senza problemi

82′- sostituzione per la Dea: Djimsiti prende il posto di Hateboer

81′- Gol annullato al Napoli! Gollini non trattiene un tiro dalla distanza di Mario Rui, sulla palla si avventa Milik  che da due passi insacca in rete. Al termine dell’azione però l’arbitro annulla la rete messa a segno dai partenopei per un fuorigioco del numero 99

79′- tiro dalla bandierina per il Napoli: sugli sviluppi Maksimovic la rimette i mezzo per Koulibaly, Zapata è ben posizionato e spazza

76′- Napoli pericoloso con Koulibaly: il colpo di testa del centrale senegalese termina ancora una volta alto

75′- calcio d’angolo per il Napoli: palla messa fuori da Toloi

72′- doppia sostituzione per il Napoli: fuori Demme e Politano, dentro Lobotka e Callejon

71′- cambio per l’Atalanta: Palomino prende il posto di Caldara

70′- buona incursione sulla sinistra di Lozano che entra in area e lascia partire un cross basso molto insidioso veros il primo palo. Gollini respinge con i piedi

69′- Napoli vicino al gol: Zielinski libera bene Fabian Ruiz al limite, lo spagnolo si porta la palla sul sinistro e calcia a giro. La sfera esce di un soffio alla destra di Gollini

67′- cartellino giallo per Marìo Rui: il portoghese ha commesso fallo su Psalic

64′- Napoli insidioso: Di Lorenzo vede l’inserimento in area di Lozano e lo serve con un tocco morbido. Il colpo di testa del messicano finisce alto sopra la traverse

61′- ancora Napoli pericoloso: Zielinski si libera bene al limite dell’area e calcia con il sinistro. Palla alta sopra la traversa

59′- occasione Napoli: buona azione personale di Lozano che, dopo aver vinto un paio di rimpalli, entra in area e, a tu per tu, con Gollini tenta il tocco sotto. Il portiere dell’Atalanta chiude bene lo specchio della porta e respinge

58′- Gattuso corre ai ripari: fuori Insigne e Mertens, dentro Milik e Lozano

55′- GOOOL! L’Atalanta raddoppia con Gosens. Castagne riceve sulla destra e serve in area Toloi. Il difensore nerazzurro lascia partire un tiro impreciso che diventa un assist per Gosens. Il numero 8, tutto solo, controlla e insacca in rete con un diagonale perfetto

52′- tiro dalla bandierina per la Dea: Zapata riceve al centro da Gomez, il colpo di testa del centravanti colombiano finisce abbondantemente oltre la traversa

51′- calcio d’angolo per il Napoli: cross troppo profondo

47′- GOOOL! L’Atalanta sblocca il match con Pasalic. Cross dalla destra di Gomez per il numero 88 che tutto solo insacca in rete di testa

46′- tiro dalla bandierina per l’Atalanta: palla messa fuori fuori dal solito Koulibaly

46′- cross dalla sinistra di Gosenn per Zapata, Koulabaly intuisce e sventa il pericolo

46′- riprende il match

Atalanta-Napoli. La prima frazione di gioco si chiude a reti inviolate. Gli ospiti partono forte, rendendosi subito pericolosi con Koulibaly (il colpo di testa del centrale termina alto). L’Atalanta risponde con Gomez che, al 16′, impegna Ospina con un bel sinistro dal limite. Il portiere del Napoli, al 25′ , sugli sviluppi di un calcio di punizione, si scontra con Mario Rui e rimedia un taglio alla testa. L’ex Arsenal è costretto ad abbandonare il campo. Al suo posto Gattuso inserisce Meret. Nel finale di primo tempo il Napoli si è affacciato con insistenza nell’area avversaria senza però rendersi mai pericoloso.

45+4′- fine primo tempo: Atalanta-Napoli 0-0

45+3′- Napoli pericoloso: cross tagliato dalla sinistra di Mario Rui per Politano, il colpo di testa dell’esterno azzurro termina alto non di molto

45′- ci saranno 4′ di recupero

44′- occasione Napoli: Mertens prova a superare Gollini con un tiro a giro dal limite. Il portiere dell’Atalanta non si lascia sorprendere e blocca

44′- buon momento del Napoli, Atalanta schiacciata nella propria metà campo

40′- calcio di punizione per l’Atalanta sull’out di destra: Gomez serve Zapata nel mezzo, il colpo di testa del centravanti colombiano colpisce Toloi che in qualche modo la rimette in mezzo. Dopo un batti e ribatti, alla fine la palla finisce tra le mani di Meret

38′- fase confusa del match, tanti errori sia da un parte che dall’altra

34′- conclusione di Insigne dal limite dell’area, palla deviata in corner da un difensore avversario

32′- calcio d’angolo per l’Atalanta: palla messa fuori da Zielinski

28′- Ospina non ce la fa: al suo posto entrerà Meret. A seguito del contrasto con Mario Rui, Il portiere del Napoli si è procurato un taglio alla testa (CLICCA QUI PER L’APPROFONDIMENTO)

27′- Gattuso manda a scaldare Meret

25′- problemi per Ospina: sugli sviluppi della punizione, il portiere del Napoli è stato travolto da Mario Rui

24′- calcio di punizione per l’Atalanta all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore: Gomez va direttamente in porta. Ospina si salva in corner

21′- Gosens duro su Di Lorenzo: l’arbitro lo grazia, nessuna sanzione per lui

20′- fallo di Gosens su Zielinski: si riprenderà con una punizione per il Napoli

16′- Atalanta vicina al gol: Gomez rientra sul mancino e lascia partire un bel tiro indirizzato alla sinistra di Ospina. Il portiere del Napoli si distende e respinge in corner

15′- Napoli insidioso: cross dalla destra per Koulibaly, il centrale partenopeo prende il tempo a Castagne e colpisce di testa. Palla alta non di molto

15′- calcio di punizione per il Napoli: il cross di Insigne viene messo fuori da De Roon

11′- calcio d’angolo per l’Atalanta: sugli sviluppi, la palla finisce sui piedi di Freuler che controlla e la rimette in mezzo. Ospina blocca in uscita

10′- occasione Napoli: destro di prima intenzione di Mertens dal limite dell’area. La palla esce di un soffio sulla sinistra

8′- Gol annullato al Napoli! Imbucata di Politano per Mertens che tutto solo appoggia al centro per Fabian Ruiz. Lo spagnolo supera Gollini con un destro a giro chirurgico. Al termine dell’azione, però, l’assistente alza la bandierina. Fuorigioco di Mertens

7′- Politano cerca Insigne in area di rigore, Caldara fa buona guardia e libera l’area

3′- intervento fallo si di Gomez su Mario Rui: calcio di punizione per il Napoli

1′- si comincia

19:25- Formazione ufficiale Atalanta (3-4-2-1): Gollini, Toloi, Caldara, Djimsiti; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic, Papu Gomez; Zapata

19:25- Formazione ufficiale Napoli  (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Fabian, Demme, Zielinski; Politano, Mertens, Insigne.

Al Gewiss Stadium di Bergamo, questa sera, il campo vedrà di fronte due delle squadre più in forma del momento: Atalanta e Napoli. I padroni di casa sono reduci dalla rocambolesca vittoria conquistata sul campo dell’Udinese. Dopo aver chiuso il primo tempo sul risultato di 1-1, nella ripresa la Dea ha preso il largo con uno strepitoso Muriel (autore di una doppietta). 9 i gol messi a segno da subentrato. Nell’era dei tre punti, nessuno ha fatto meglio di lui. Nel finale, poi, i bianconeri sono rientrati in partita con Lasagna, ma la Dea ha saputo gestire il vantaggio con maestria. Il terzo posto è ancora possibile. Quando mancano 10 giornate al termine del campionato, l’Atalanta occupa la quarta posizione a -7 dall’Inter. Sette punti che potrebbero diventare quattro, qualora questa sera contro il Napoli dovesse arrivare un successo.

I partenopei, però, non resteranno certo a guardare. La squadra arriva a questo appuntamento in grande forma. Due vittorie su due, cinque gol fatti e uno solo subito. Al momento il Napoli occupa la sesta posizione con 45 punti (13V, 6N, 9P). Grazie al successo ottenuto in finale di Coppa Italia contro la Juventus, i partenopei sono già certi della partecipazione alla prossima edizione dell’Europa League. Il sogno, però, rimane la Champions. Al momento il quarto posto dista ben 12 punti. Vincendo questa sera, i partenopei avrebbero a possibilità di portarsi a -9.

Leggi anche -> Atalanta, ufficiale il riscatto di Pasalic. Il centrocampista: “Felice di essere qui”| VIDEO

Atalanta-Napoli, i precedenti

Sono 97 i precedenti tra Atalanta e Napoli in Serie A. Il bilancio vede i partenopei avanti con 43 successi, contro i 26 della Dea (28 i pareggi). In terra lombarda, invece, le due squadre si sono affrontate in 48 occasioni. In questo caso a comandare sono i nerazzurri con 20 vittorie, 18 pareggi e 10 ko. Nonostante ciò, però, negli ultimi due confronti a prevalere sono stati gli azzurri. L’ultimo successo interno della Dea contro il Napoli risale al 2016.

Leggi anche -> Atalanta-Napoli, dove vederla in diretta tv e streaming gratis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *