Lautaro Martinez, clausola scaduta: le prossime mosse del Barcellona

La clausola da 111 milioni di Lautaro Martinez è scaduta oggi, 7 luglio. Il Barcellona studia le prossime mosse per riuscire a strappare all’Inter il centravanti argentino 

Lautaro Martinez, scaduta la clausola rescissoria (Getty Images)
Lautaro Martinez, scaduta la clausola rescissoria (Getty Images)

“Non vogliamo vendere Lautaro Martinez, deve togliersi delle soddisfazioni qui e trovare serenità”, queste le parole dell’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Sky. Una posizione decisa e sicura, che mostra l’intenzione dei nerazzurri nel voler trattenere l’attaccante anche per la prossima stagione.

Un primo step è stato sicuramente superato, dato che oggi, 7 luglio 2020, è scaduta la clausola rescissoria da 111 milioni presente nel contratto dell’argentino. Il Barcellona non si è fatto avanti e, almeno per ora, “El Toro” resta completamente a disposizione di Antonio Conte. Niente più cifre fisse, sarà l’Inter a dare un valore al centravanti nelle prossime settimane e anche le sue prestazioni incideranno notevolmente sul costo del cartellino.

Potrebbe interessarti anche: Calciomercato Inter, inizia la rifondazione: 3 giocatori chiesti da Conte

Lautaro Martinez, niente più clausola: la strategia del Barcellona

Lautaro Martinez, il piano del Barcellona (Getty Images)
Lautaro Martinez, il piano del Barcellona (Getty Images)

Come facilmente prevedibile dopo il Covid-19, i blaugrana non hanno presentato l’offerta da 111 milioni all’Inter, ma la dirigenza spagnola non si sarebbe affatto arresa. Come ribadito da Sport.es stamane, Lautaro avrebbe già trovato un accordo con il Barcellona per il trasferimento e non intenderebbe trattare il rinnovo con i nerazzurri.

I catalani farebbero leva proprio sulla volontà del giocatore, che apparirebbe comunque intenzionato a lasciare Milano per raggiungere Messi e compagni. Lo stesso ad, Marotta ha specificato che la scelta del calciatore sarà un fattore determinante. Se l’ex Racing dovesse chiedere esplicitamente all’Inter di voler lasciare il club, allora verrà valutata l’ipotetica cessione. Il Barça resta dunque tranquillo e conta di tornare a trattare nelle prossime settimane, per completare una delle operazioni di mercato più calde di quest’anno.

Leggi anche -> Inter, Marotta elogia Conte e sprona Eriksen: “Può dare di più”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *