Covid-19 a Parma, Roma e Brescia allarme rientrato: la situazione

Un positivo al Covid-19 tra le fila del Parma aveva messo in allarme anche Roma e Brescia. I giallorossi monitorano la situazione, così come le Rondinelle che hanno affrontato la squadra di Fonseca proprio ieri al Rigamonti. Pericolo scampato. Test negativi. 

Coronavirus a Parma, Roma e Brescia a rischio contagio (Getty Images)
Coronavirus a Parma, Roma e Brescia a rischio contagio (Getty Images)

La positività al COVID-19 da parte di un membro dello staff del Parma diramata recentemente dalla società gialloblù ha messo in allarme non soltanto il Bologna che dovrebbe affrontare i Ducali questa sera al Tardini per le 19.30. Il nuovo protocollo preventivo non esclude un rinvio del match che, però, come ha spiegato il Prof. Castellacci, potrebbe avvenire soltanto in caso di un nuovo positivo. La certezza che tutto è sotto controllo è arrivata nel pomeriggio: il Parma ha svolto i test molecolari e nessun giocatore è negativo. Qualora ci fosse stato un altro elemento positivo fra gli atleti, come da protocollo, si sarebbe dovuto procedere con il rinvio della gara.

Coronavirus, Parma mette in allerta anche Roma e Brescia

Roma e Brescia in allerta per Covid-19 a Parma (Getty Images)
Roma e Brescia in allerta per Covid-19 a Parma (Getty Images)

Erano in allerta anche Roma e Brescia preoccupate per quanto accaduto alla società del Parma. I giallorossi hanno affrontato i gialloblu mercoledì sera: il timore è quello che qualche altro elemento possa esser stato contagiato essendo venuto a contatto con rappresentanti della società emiliana. I giallorossi, comunque, confermano di aver svolto tamponi e test sierologici che sono risultati essere, finora, tutti negativi.

Leggi anche –Immobile, insulti social contro la famiglia: “Lasciatela in pace” – Foto

I test, e qui gli eventuali campanelli d’allarme si fanno più forti, sono stati effettuati nell’arco temporale di quattro o cinque giorni. Questo significa che il virus avrebbe potuto avere un periodo di incubazione senza fornire un’evidenza sintomatica, né riscontri evidenti ai follow up previsti dai protocolli sanitari. Invece di pericoli e allarmi non c’è nulla. La negatività dei giocatori del Parma tranquillizza Roma e Brescia.

Leggi anche – Serie A, riapertura stadi: la richiesta della Lega al Governo 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *