Serie A, highlights Cagliari-Juventus: gol e sintesi partita – VIDEO

Il Cagliari batte la Juventus in casa, cosa che non accadeva dal novembre del 2009. I bianconeri, già Campioni d’Italia, cadono alla Sardegna Arena grazie ai gol di Gagliano e Simeone.

Cagliari-Juventus, gli highlights della sfida (Getty Images)
Cagliari-Juventus, gli highlights della sfida (Getty Images)

Alla Sardegna Arena una Juventus già Campione d’Italia affronta il Cagliari, spazio ai giovani da entrambe le parti. Sarri fa esordire il giovane Muratore, Zenga fa lo stesso con Gagliano. Proprio lui sblocca il risultato per i sardi all’8 su un pallone teso ben messo da Faragò, il giovane classe 2000 fa 1-0 in favore dei padroni di casa avanti contro la “Vecchia Signora” a conferma di una prima frazione cagliaritana piuttosto viva sin dalle prime battute. La Juventus viene fuori a metà frazione, partenza diesel per la squadra di Sarri. Meno rabbiosi rispetto ai rossoblu i bianconeri che comunque si mettono in evidenza con Bonucci e Bentancur, Cristiano Ronaldo imbrigliato fra le marcature avversarie. Nell’extra-time della prima frazione di gioco il Cagliari trova, addirittura, il gol del raddoppio: a segno Simeone con un’azione tutta in verticale del Cagliari orchestrata da Gagliano che poi serve il compagno, il quale controlla la sfera e con un tiro incrociato batte Buffon. 2-0 Cagliari all’intervallo, la Juventus è sotto alla Sardegna Arena.

Leggi anche – Calciomercato Napoli, Osimhen ad un passo: le rivelazioni dell’ex agente

Cagliari-Juventus: i momenti salienti del match

Cagliari-Juventus, la sintesi del match (Getty Images)
Cagliari-Juventus, la sintesi del match (Getty Images)

Nel secondo tempo la reazione della Juventus non è rabbiosa come ci si aspettava: il Cagliari va vicino al gol prima con Paloschi e poi con Joao Pedro, il primo squillo bianconero arriva al 54′ grazie a Muratore che sorprende Cragno costretto a deviare il pallone in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Alex Sandro prova a concludere ma Cragno respinge nuovamente facendosi trovare pronto fra i pali. Al 68′ guizzo di Cristiano Ronaldo che si accende, fa tutto in maniera rapida, controllo e tiro: l’estremo difensore del Cagliari è una saracinesca e respinge ulteriormente. Negli ultimi venti di gara la Juventus si allunga per cercare di rientrare in partita e i rossoblu sono molto pericolosi in ripartenza: una doppia occasione di Simeone fa tremare ancora i bianconeri, primo tentativo respinto da Buffon che ribadisce il proprio talento fra i pali, seconda opportunità che invece termina fuori.

Nel quarto d’ora finale un calcio di punizione di Cristiano Ronaldo dal limite dell’area s’infrange sulla barriera avversaria: l’impressione è che la Juve non riesca a trovare un episodio che possa fargli riaprire il match. Al 79′ Cragno dice di no nuovamente a Cristiano Ronaldo respingendo con i piedi una conclusione in diagonale, tutto è iniziato da Zanimacchia e Bernardeschi che hanno ben dialogato in mezzo al campo. Il riflesso di Cragno sul suo palo ha avuto la meglio. All’82’ un sussulto di Bernardeschi fa capire che la Juventus ha esaurito davvero ogni sua cartuccia stasera, bravo Cragno dopo il giro palla bianconero a fidarsi dei suoi riflessi anche su un doppio tentativo di Zanimacchia nel corso dell’extra-time di 5 minuti. Il Cagliari compie un’impresa in casa vincendo 2-0 contro la squadra di Sarri che al campionato non ha più nulla da chiedere e, forse, già pensa alla Champions League.

Per vedere gli highlights di Cagliari-Juventus – CLICCA QUI

Leggi anche – Calciomercato Juventus: un top player dell’Inter nel mirino, Sarri lo vuole

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *