Serie A, highlights Atalanta-Inter: gol e sintesi partita

Serie A, l’Inter si impone a Bergamo e chiude la stagione al secondo posto. L’Atalanta chiude quarta. D’Ambrosio e Young firmano il successo della squadra di Conte

Serie A, highlights Atalanta-Inter: gol e sintesi partita
Serie A, highlights Atalanta-Inter: gol e sintesi partita

L’Atalanta cade sul suo ultimo metro e scivola al terzo posto. Con il PSG alle porte, e la situazione di Ilicic che tiene in allarme, i bergamaschi si sono sciolti in avvio. L’Inter piazza subito l’uno-due che vale il secondo posto, poi amministra un risultato mai davvero in discussione.

L’Inter mette in ghiaccio il secondo posto nei primi venti minuti di partita. Dopo 30 secondi, i nerazzurri sono già in vantaggio. Cross da destra da calcio d’angolo corto, il portiere esce male, scavalcato Lukaku, D’Ambrosio conferma la vena realizzativa dei difensori nerazzurri e la sua personale. E’ il suo secondo gol consecutivo. Nell’azione, il portiere Gollini si scontra con Gosens e si fa male: entra Sportiello.

Leggi anche – Inter, Marotta non fa sconti a Brozovic e glissa su Messi

Serie A, la sintesi di Atalanta-Inter

Serie A, la sintesi di Atalanta-Inter
Serie A, la sintesi di Atalanta-Inter

L’Atalanta, scossa anche dalla vicenda Ilicic, fatica a mostrare il suo solito calcio avvolgente. Al 20′ Young trova spazio e inventa un gran gol, un destro a giro da applausi che supera Sportiello e complica il finale per l’Atalanta che scivola indietro per effetto del risultato di Lazio-Napoli. I bergamaschi hanno solo un lampo con Pasalic, ma rischiano ancora al 39′ quando Castagne stoppa Lautaro a tu per tu col portiere.

L’Atalanta apre il secondo tempo con un rasoterra d’orgoglio del “Papu” Gomez che però non sorprende Handanovic. L’Inter può amministrare e gestire il ritmo della partita. Young si rivela dominante sulla fascia sinistra, anche in versione assist-man per Lukaku, che costringe Castagne a un altro intervento difensivo.

Quando scatta l’ora di gioco, Gasperini rivoluziona la sua Atalanta. Mentre il primo cambio di Conte matura a venti minuti dalla fine e non altera nulla negli equilibri della squadra. Entra infatti Sanchez per Lautaro. L’Inter va ancora a un passo dal tris ma Godin non è a suo agio nel ruolo di rifinitore e non riesce a servire Lukaku davanti alla porta.

All’improvviso, un lampo di Gosens potrebbe riaprire tutto, ma il suo diagonale va a spegnersi ballonzolando oltre il palo per questione di centimetri: il suo decimo gol stagionale resta solo un’illusione.

PER I GOL E LA SINTESI DI ATALANTA-INTER – CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *