Cessione Roma, Pallotta e Friedkin a una svolta: accordo vicino

La cessione della Roma può arrivare, finalmente, ad una svolta decisiva. Nella notte c’è stato un incontro tra Dan Friedkin (futuro proprietario dei giallorossi) e James Pallotta (attuale presidente).

Forse ci siamo. La Roma potrebbe avere un nuovo proprietario. E’ dall’autunno del 2019 che si lavora per la cessione del club giallorosso. Nella notte c’è stato un incontro tra James Pallotta e Dan Friedkin. Quest’ultimo sarebbe molto interessato a prelevare la società. Secondo ‘Milano Finanza’ l’offerta di Friedkin sarebbe di 490 milioni di euro (verranno aggiunti i 90 milioni come aumento di capitale).

Ciò vuol dire che la Roma è stata valutata 190 milioni (se si considerano i 300 del debito). Pallotta e i suoi soci detengono l’88% del club, quindi riceverebbero 177 milioni dalla cessione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, con cessione Allan assalto a un big della Roma

Parti molto vicine. Tra stasera e domani nuovo incontro

James Pallotta, molto vicina la cessione della sua Roma a Dan Friedkin (Getty Images)
James Pallotta, molto vicina la cessione della sua Roma a Dan Friedkin (Getty Images)

In otto anni il finanziere di Boston ha investito quasi 260-270 milioni per il club giallorosso, quindi ciò vuol dire una perdita di quasi 100 milioni. La notizia positiva è che le parti sembrano molto vicine. Tra stasera e domani ci sarà un nuovo incontro. L’obiettivo di Pallotta è quello di chiudere il tutto entro il 15 agosto.

Non solo Friedkin. Anche Al-Baker (imprenditore del Kuwait) sarebbe interessato a rilevare il club. Attraverso il suo intermediario, Alharit Alateeqi, ha dichiarato: “Stiamo aspettando una risposta da parte di Pallotta e ci auguriamo che sia positiva“.

LEGGI ANCHE >>> Cessione Roma, arriva un’offerta di un emiro, ma Pallotta ci scherza su

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *