Champions League, Napoli elimina Barcellona se…: tutte le combinazioni

Il Napoli sfida il Barcellona al Camp Nou. In palio l’accesso alla Final Eight di Champions League. Si parte dall’1-1 dell’andata. Le combinazioni utili agli azzurri

“Sarà come scalare l’Everest”. Così Gennaro Gattuso ha presentato il ritorno dell’ottavo di finale di Champions League in casa del Barcellona, che al Camp Nou in questa competizione non perde da oltre sette anni. Il primo confronto ufficiale, al San Paolo prima del lockdown, è finito 1-1.

Il gol di Griezmann dà un inevitabile vantaggio al Barcellona che dopo la pausa per il coronavirus ha subito la rimonta in campionato del Real Madrid.

Setién è rimasto al suo posto, Messi è ai ferri corti con il presidente Bartomeu. Il tecnico gli ha chiesto di farsi coinvolgere meno nella costruzione dell’azione e della rifinitura, di giocare più vicino all’area per essere decisivo dove conta di più con le gambe libere dalla fatica.

Il Napoli, secondo nel Gruppo E, è sempre stato eliminato nelle due occasioni in cui ha superato il girone in Champions, manifestazione in cui ha vinto sette delle ultime 21 partite giocate. Due i successi nelle ultime nove trasferte, a Salisburgo in questa edizione e a Zurigo nel 2018/19.

Contro le spagnole, il bilancio è di un passaggio del turno e cinque eliminazioni. L’unico successo contro il Valencia nel 1992-93 in Coppa Uefa, deciso dai cinque gol di Fonseca nel 5-1 del Mestalla.

Leggi anche – Barcellona-Napoli, Gattuso: “Everest da scalare, Insigne a una condizione”

Champions League, le combinazioni per il Napoli

Champions League, le combinazioni per il Napoli
Champions League, le combinazioni per il Napoli

Il Barcellona ha festeggiato nella fase a gironi contro l’Inter il primo gol europeo di Ansu Fati, il marcatore più giovane nella storia della Champions League. In casa, i blaugrana non perdono da 35 partite di fila nella competizione, e sono imbattuti da 15 gare in Europa contro avversarie italiane.

Sempre agli ottavi dal 2004-05, il Barcellona ha passato il turno tredici volte in queste quindici edizioni. Ma non è mai stato eliminato a questo punto della coppa quando ha giocato il ritorno in casa.

Numeri che fotografano l’Everest che ha di fronte il Napoli. Per passare il turno, deve vincere o pareggiare segnando almeno due gol, in modo da superare l’effetto della rete in trasferta di Griezmann. Al Barcellona, oltre alla vittoria, basterebbe anche un pareggio per 0-0. Con l’1-1, stesso risultato del San Paolo, si andrebbe ai supplementari poi, eventualmente ai rigori.

Leggi anche – Barcellona-Napoli, i convocati di Gattuso: la decisione su Insigne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *