Inter, Sanchez infortunato alla coscia: quando può rientrare

Alexis Sanchez è stato sottoposto ad accertamenti dopo l’infortunio alla coscia subito in occasione della gara valida per i quarti di Europa League contro il Bayer Leverkusen.

Non è ancora tempo di pensare alle vacanze per l’Inter, che sarà impegnata lunedì nella semifinale di Europa League contro gli ucraini dello Shakhtar Donetsk, in programma in Germania in gara secca. In occasione di quella sfida resta però in dubbio la presenza di Alexis Sanchez, che si è infortunato durante la gara contro il Bayer Leverkusen vinta brillantemente dai nerazzurri; anzi, nonostante il punteggio di misura, la formazione di Conte avrebbe potuto segnare di più.

Il cileno, che recentemente è stato acquistato a titolo definitivo dalla società milanese, si è infatti sottoposto ad accertamenti come da programma, che hanno evidenziato il sospetto iniziale. Si tratta infatti di una distrazione muscolare al bicipite femorale della coscia destra, come ha confermato anche il club attraverso il suo profilo Twitter.

Potrebbe interessarti – Messi all’Inter: Leo acquista casa a Milano, il sogno prosegue

Infortunio Sanchez: i tempi di recupero

Al momento la società nerazzurra ha preferito non sbilanciarsi troppo sui tempi di recupero, ma sembra decisamente improbabile poterlo rivedere in campo lunedì nella sfida contro gli ucraini. Qualora i nerazzurri dovessero riuscire a superare il turno e ad accedere in finale, non è escluso che Sanchez possa essere regolarmente arruolao per quella gara. La gara che assegnerà il trofeo è infatti in programma venerdì 21 agosto a Colonia.

Poter contare sul cileno sarebbe importante per Conte, che avrebbe a sua disposizione un elemento in più per il reparto d’attacco, oltre a Lautaro Martinez e Lukaku. Nella sua esperienza in nerazzurro, infatti, l’ex Manchester United ha finora messo a segno 4 gol e 8 assist in appena 22 partite giocate. Di queste solo in dieci occasioni è stato schierato da titolare. Un ruolino quindi di tutto rispetto, che lo conferma un elemento di esperienza utile anche a gara in corso.

Leggi anche – Europa League, Inter-Shakhtar Donetsk: quando si gioca, data e orario

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *