Juventus, l’agente di Higuain attacca: “Delusi da Pirlo. Mai più in Italia”

Gonzalo Higuain lascerà la Juventus e l’agente dell’attaccante si è sfogato nei confronti della Juventus e del neo tecnico Andrea Pirlo 

Dopo 4 anni, intervallati da un prestito al Milan e uno al Chelsea, Gonzalo Higuain è ad un passo dall’addio alla Juventus. Il suo arrivo nel 2016, per 90 milioni di euro, fu accolto con un enorme entusiasmo da parte dei tifosi bianconeri, coscienti di aver soffiato al Napoli, diretto concorrente per lo Scudetto, il miglior giocatore della rosa. Il “Pipita” era reduce dal record dei 36 gol in una singola stagione di Serie A e si apprestava a trascinare la Vecchia Signora in Italia e soprattutto in Europa.

Dopo 149 presenze, 66 gol e 16 assist, la sua avventura a Torino è giunta al termine. Già nel 2019 le parti si erano momentaneamente separate e la scorsa estate il giocatore è stato messo sul mercato. L’arrivo di Maurizio Sarri, però, ha cambiato i piani originali, permettendo all’attaccante argentino di restare. La sua stagione è stata incolore per larghi tratti e l’esonero del tecnico toscano ha rappresentato l’ultimo tassello prima della cessione.

Potrebbe interessarti anche: Calciomercato Juventus, Dzeko in stand by: contatti con Suarez. Le novità

Juventus, l’agente di Higuain si sfoga: le dichiarazioni

Higuain, l'attacco del fratello-agente (Getty Images)
Higuain, l’attacco del fratello-agente (Getty Images)

La scelta di dividersi sarebbe arrivata solo ed esclusivamente dalla Juventus, come dichiarato anche dal fratello e agente di Gonzalo, Nicolas Higuain. In un’intervista rilasciata a Tuttosport, il procuratore del centravanti ha infatti spiegato: “Hanno deciso che non c’è più spazio per lui e quindi dobbiamo trovare una rescissione che rappresenti un buon accordo per tutti”.

Nicolas ha poi criticato la scelta del neo allenatore bianconero Andrea Pirlo: “Siamo delusi, perché ci aspettavamo che desse una possibilità a Gonzalo. Parliamo pur sempre di un giocatore che ha segnato 350 gol in questi anni. Per realizzarli serve tempo, ma purtroppo ci si dimentica tutto troppo in fretta”. Ha poi proseguito: “Una cosa l’abbiamo apprezzata, ovvero la schiettezza. Pirlo ci ha detto in faccia quello che pensava, è stato importante”.

In merito ai tempi dell’addio ha chiarito: “Saranno abbastanza lunghi per questioni logistiche. Io sono a Buenos Aires e per la pandemia sto avendo fatica a raggiungere l’Italia. Parliamo a distanza ma servirà un incontro”. Infine sulle destinazioni future è stato chiaro: “Abbiamo ricevuto sondaggi in Francia, Inghilterra, Spagna, Cina, USA, ma nessuna ha fatto tremare le gambe. Due cose sono certe: Higuain non giocherà più in Italia e soprattutto mai nel Boca Juniors. Questa voce è totalmente infondata, come quella del ritiro. Non è ancora il momento, vuole giocare e si sente forte mentalmente e fisicamente”.

Il “Pipita” è dunque pronto a lasciare, anche se a malincuore, la Juventus e il suo sostituto potrà essere uno tra Edin Dzeko e Luis Suarez. Proprio sui due attaccanti ha chiuso l’intervista Nicolas: “Chi è il migliore? Guardate le statistiche e valutate. Non mi piace parlare di altri, la scelta è della Juve“.

Leggi anche -> Calciomercato Juve, Higuain verso la MLS: contatti con l’Inter Miami

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *