Allan saluta i tifosi: “Un orgoglio essere stato il vostro Mastino Napoletano”

Allan saluta i tifosi dopo cinque anni al Napoli. “I mie figli pensano e sognano in napoletano” ha scritto in un post su Instagram. Raggiungerà Carlo Ancelotti all’Everton

“Un privilegio e un orgoglio essere stato il vostro Mastino Napoletano”. Allan ringrazia così i tifosi, li saluti dopo cinque anni di quella che ha definito una “storia di cui mi sono sentito protagonista“. Il centrocampista ha affidato a Instagram i suoi ultimi pensieri da giocatore del Napoli prima di raggiungere Carlo Ancelotti all’Everton. Ha voluto ringraziare il presidente De Laurentiis che l’ha ingaggiato nell’estate del 2015 per dieci milioni di euro.

Allan ha manifestato tutto il suo amore per Napoli. “E’ una città speciale” ha scritto. In questo rapporto intenso con tutta Napoli, che è fatta di luci, passioni, calori e colori, di bellezza e di persone che la fanno vivere di respiri diversi ad ogni nuovo giorno, è coinvolta anche la sua famiglia. “I miei figli parlano, pensano e sognano in napoletano – ha scritto Allan -. In questo club sono cresciuto come professionista e uomo e ho potuto lavorare con allenatori e professionisti a cui dovrò sempre essere riconoscente. Sono stato fortunato a trovare, sul mio cammino, dei compagni di squadra che sono stati dei fratelli”.

Leggi anche – Napoli, mea culpa De Laurentiis: “Ho sbagliato a non vendere Koulibaly”

Allan ai tifosi: “Il mio abbraccio più grande”

View this post on Instagram

Napoli è una città speciale. Per me e per la mia famiglia sono stati 5 anni fantastici: i miei figli parlano, pensano e sognano in napoletano. Sono grato, perciò, al presidente De Laurentiis che mi ha dato la possibilità di indossare una maglia gloriosa. In questo club sono cresciuto come professionista e uomo e ho potuto lavorare con allenatori e professionisti a cui dovrò sempre essere riconoscente. Sono stato fortunato a trovare, sul mio cammino, dei compagni di squadra che sono stati dei fratelli. L’ultima stagione è stata difficile. Ma la vittoria della Coppa Italia è stato il modo migliore, il più giusto, per chiudere una storia di cui mi sono sentito protagonista. Un grazie speciale ai tifosi: è stato un privilegio e un orgoglio essere, in questi anni, il loro “Mastino Napoletano”. A loro, il mio abbraccio più grande. Allan

A post shared by Allan Marques (@allanmarques91) on

La sua storia è iniziata al meglio, assist per Higuain alla prima ufficiale contro la Sampdoria, subito gol contro l’Empoli alla terza giornata del campionato 2015-16. Diventa prezioso nel 4-3-3 di Sarri come l’uomo che garantisce equilibrio in fase difensiva.

De Laurentiis non lo cede al PSG, anche se ha detto di essersene pentito. “L’ultima stagione è stata difficile. Ma la vittoria della Coppa Italia è stato il modo migliore, il più giusto, per chiudere una storia di cui mi sono sentito protagonista. Un grazie speciale ai tifosi, a loro, il mio abbraccio più grande“, ha concluso.

Leggi anche – Calciomercato Napoli, è Veretout il dopo Allan. I dettagli