Nations League, risultati 8 settembre: poker Francia, manita del Belgio

La Nations League va avanti con le gare valevoli per la seconda giornata, nella serata dell’8 settembre diverse le compagini che si sono fronteggiate. Tutti i risultati suddivisi secondo la lega di appartenenza delle varie compagini.

La Nations League prosegue il proprio percorso con gli altri match della seconda giornata della competizione, nella serata dell’8 settembre si sono sfidate le compagini della lega A, C e D. Molte sfide interessanti con qualche spunto particolare in ottica futura, il mercato attivo in questo periodo inedito potrebbe agevolare più di un calciatore alla corte di grandi squadre proprio grazie alla vetrina europea. Dando un’occhiata al campo, la Francia – priva di Mbappé, positivo al COVID-19 – fa poker in casa contro la Croazia. L’Inghilterra pareggia con la Danimarca senza reti, mentre il Portogallo trionfa contro la Svezia e festeggia anche Cristiano Ronaldo che realizza il centesimo gol con la maglia della nazionale. Corposa cinquina, invece, per il Belgio ai danni dell’Islanda.

Leggi anche – Olanda-Italia 0-1, Barella decisivo: azzurri primi nel girone

Nations League, risultati 8 settembre: sorridono Francia e Belgio, pari senza reti per l’Inghilterra

Nations League, risultati dell'8 settembre (Getty Images)
Nations League, risultati dell’8 settembre (Getty Images)

Karapetian e Angulo trascinano l’Armenia contro l’Estonia, soltanto un pari, invece, per la Georgia contro la Macedonia del Nord. Battute Cipro e Lussemburgo, rispettivamente da Azerbaigian e Montenegro. Bene il Liechtenstein che porta a casa tre punti contro il San Marino. Di seguito i risultati degli incontri disputati in serata, divisi in base alla lega di appartenenza:

Lega A

Belgio-Islanda: 5-1

Danimarca-Inghilterra: 0-0

Francia-Croazia: 4-2

Svezia-Portogallo: 0-2

Lega C

Armenia-Estonia: 2-0

Georgia-Macedonia del Nord: 1-1

Cipro-Azerbaigian: 0-1

Lussemburgo-Montenegro: 0-1

Lega D

San Marino-Liechtenstein: 0-2

Leggi anche – Barcellona, Messi rimane e cambia ruolo: la nuova idea di Koeman