Suarez alla Juve e la questione passaporto, Gassmann si indigna

Continua a far discutere la questione sul mancato passaporto dell’attaccante del Barcellona – che ne ha impedito l’approdo alla Juventus – Luis Suarez. Anche l’attore Alessandro Gassmann si espone sul tema via Twitter. Il cinguettio sostenuto del noto interprete.

Sport e politica, binomio, spesso, indissolubile. Chiedere ad Alessandro Gassmann, noto attore italiano che spesso si è schierato in merito a questioni di rilevanza sociale e morale. Il protagonista, fra gli innumerevoli lavori, de “Beata Ignoranza” utilizza quotidianamente Twitter (per usare un tema caro a quell’opera) con il fine di scuotere i followers riguardo i fatti che avvengono nelle nostre giornate e, magari, creare un dibattito stimolante: così è stato per ambiente, politica e, inevitabilmente, anche sport.

Leggi anche – Tiki Taka, nuova edizione dal 21 settembre: tutti gli ospiti di Chiambretti

Caos Suarez, il punto di vista dell’attore Alessandro Gassmann: “Uno schifo”

Alessandro Gassmann, il tweet sul mancato approdo di Suarez alla Juventus (Getty Images)
Alessandro Gassmann, il tweet sul mancato approdo di Suarez alla Juventus (Getty Images)

L’attore segue il calcio, come molti sanno è vicino ai colori della Roma, ma stavolta il contendere mediatico è di diversa natura: al centro del cinguettio c’è il celebre giocatore del Barcellona – che sembrava essere promesso alla Juventus in questa finestra di mercato – alle prese con qualche intoppo per il passaporto. Questione che avrebbe frenato il passaggio in bianconero. Gassmann scrive così: “Quando leggo, in un paese dove chi nasce da genitori stranieri, che pagano le tasse, non può avere la cittadinanza, che “purtroppo”, un calciatore sudamericano non riuscirà ad avere il passaporto italiano prima di ottobre, un leggero senso di schifo mi sopraggiunge”, si legge sul profilo Twitter ufficiale dell’attore.

La diatriba mediatica si anima una risposta dopo l’altra: c’è chi gli dà manforte e chi, invece, accusa l’interprete di mischiare argomenti completamente diversi fra loro. Insomma, diverse facce della stessa medaglia convergono in un confronto molto serrato: Gassmann ha acceso la miccia, forse voleva proprio questo, vedremo quando i risvolti polemici – accompagnati dalla discussione telematica – si spegneranno.

Leggi anche – Diletta Leotta pubblica il suo primo libro: il post social per l’annuncio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *