Juventus, Dybala in nazionale contro il volere del club: il caso

Paulo Dybala e la Juventus avrebbero discusso in merito alla partenza dell’argentino con la propria nazionale. Tutti i dettagli sul caso 

Tempo di nazionali. L’Italia sarà impegnata in un’amichevole contro la Moldavia e successivamente in due match di Nations League, contro Polonia e Olanda. Anche l’Argentina scenderà in campo, nelle sfide di qualificazione al Mondiale contro Ecuador e Bolivia. Nella lista dei convocati è presente anche Paulo Dybala, che in questa stagione non è ancora sceso in campo a causa di un infortunio che l’aveva colpito nel finale di quella precedente.

La presenza dell’attaccante della Juventus non è stata messa in dubbio dalle sue condizioni, dato che il problema fisico è stato ormai superato, come dimostrato dalle formazioni ufficiali del match di ieri non giocato contro il Napoli, ma da una discussione avuta con i dirigenti bianconeri. A riportare la notizia è TycSports, che avrebbe raccontato maggiori dettagli su quanto avvenuto in casa Juve.

Potrebbe interessarti anche: Juventus, Dybala: al via i contatti per il rinnovo: agente a Torino

Juventus, discussione con Dybala: il caso sulla nazionale

Dybala discute con la Juventus (Getty Images)
Dybala discute con la Juventus (Getty Images)

Stando a quanto riferito dalle recenti indiscrezioni, la Juventus avrebbe chiesto ai propri giocatori di non partire con le nazionali, in seguito all’isolamento fiduciario in cui tutta la rosa si è posta dopo la positività al Coronavirus di due elementi legati al club. Paulo Dybala, però, avrebbe confermato la sua partecipazione ai match previsti nei prossimi giorni, nonostante un primo divieto imposto dai bianconeri.

Solo in un secondo momento, la società del presidente Andrea Agnelli avrebbe concesso il via libera ai calciatori, specificando però come siano gli stessi ad assumersi tutte le responsabilità in merito alla loro situazione personale di salute. L’ex Palermo ha già contratto il Covid, dunque è un soggetto a rischio, ma per ora l’attaccante resta presente nell’elenco dei convocati. La discussione avuta con la dirigenza juventina, potrebbe aver alimentato problematiche pregresse, legate ad un rinnovo contrattuale ancora lontano dalla sua ufficialità, rendendo ancora più complicata la tanto attesa firma.

Leggi anche -> Chiesa alla Juventus, attesa ufficialità: modalità e dettagli del colpo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *