Sport Amatoriali, non solo Calcetto: la possibile lista di quelli vietati dal DPCM

Il Governo si appresta a varare l’ennesimo DPCM per contrastare l’emergenza Covid. Nel provvedimento dovrebbe esserci una serrata sugli sport amatoriali e il calcetto non potrebbe essere l’unica “vittima”

Pugilato
Sport Amatoriali “vietati” dal DPCM

C’è molta attesa per l’uscita del nuovo Decreto del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con le nuove misure per provare a contenere l’ondata di contagi da Covid-19 sopraggiunta con l’autunno. Numeri preoccupanti quelli attuali che impongono nuove misure restrittive in vista di un ulteriore periodo piuttosto critico atteso con l’inverno.

Oltre all’obbligo oramai sancito delle mascherine anche all’aperto, il nuovo DPCM dovrebbe rimodulare gli orari di chiusura di bar, ristoranti e altri luoghi di aggregazione, limitare ulteriormente le occasioni di assembramento e incentivare lo smart working ove possibile.  Sembra ormai certa anche la limitazione/chiusura temporanea della pratica degli sport amatoriali con addirittura la paventata ipotesi di un’interruzione totale delle competizioni dilettantistiche calcistiche e non solo.

Potrebbe InteressartiItalia Under 21, focolaio di Covid. Contro l’Irlanda gioca l’Under 20 

Sport Amatoriali, chi rischia lo stop

Il divieto di pratica degli sport amatoriali, come ribadito dal ministro della Salute, Roberto Speranza, scaturisce in quanto calcetto, volley, basket ed altre discipline favoriscono con l’espulsione di particelle di saliva maggiori occasioni di contagio a causa delle distanze ravvicinate tra praticanti.

Calcetto, in Sicilia si torna sui campetti (Getty Images)
Calcetto (Getty Images)

Come riporta il Corriere dello Sport, la lista dei possibili sport vietati con il DPCM, oltre al calcetto potrebbe comprenderne anche altri molto praticati in Italia. Di seguito, eccoli elencati

  • Calcio e calcetto
  • Pallavolo
  • Basket
  • Arti marziali
  • Pugilato
  • Balli di coppia
  • Altre discipline che prevedono contatto ravvicinato

Non tutto il settore dello sport amatoriale sarà colpito dal decreto. Ci saranno, infatti, importanti eccezioni “favorite” dal mantenimento delle distanze tra i praticanti. Si potrà, pertanto, continuare a praticare il tennis, il nuoto, l’attività fisica in palestra con il rispetto dell’attuale protocollo sanitario, il padel oltre, ovviamente, al footing sempre con il rispetto delle norme di distanziamento previste.

Leggi ancheRaoul Bellanova e il Covid-19: “Non scherzate con questo virus”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *