Kean rinato al PSG; il piano di Leonardo per trattenerlo

Moise Kean sta facendo benissimo al PSG, dove gioca in prestito. Leonardo vorrebbe trattenerlo a titolo definitivo

A Parigi, Moise Kean sta cambiando pelle. In sette partite al PSG, ha segnato più di quanto avesse fatto nelle 37 precedenti all’Everton. Nella squadra di Tuchel, ha superato anche Mauro Icardi nelle gerarchie interne. Non è un segreto che l’ex attaccante della Juventus voglia rimanere a Parigi a titolo definitivo. Carlo Ancelotti, tecnico dei Toffees, continuava a predicare pazienza e a impiegarlo poco. Il suo agente Mino Raiola ha perciò individuato il prestito al PSG come exit strategy gradita anche al giocatore.

Leonardo ha ammesso che nell’accordo di prestito per Kean non ci sono clausole per la trasformazione del prestito in acquisto a titolo definitivo ma questo non sembra demotivare il dirigente brasiliano. Come ha scritto il giornalista Jonathan Johnson, esperto di calcio francese, le trattative fra i due club starebbero già iniziando. Anche se il controllo della situazione resta saldamente in mano al club inglese.

Leggi anche – PSG, Kean ancora a segno: i numeri dell’ex Juve, Icardi è avvisato 

Kean, il piano del PSG

 

Kean, il piano del PSG
Kean, il piano del PSG

Il PSG aspetta però l’evoluzione dello scenario sanitario per capire anche le conseguenze economiche e l’impatto sui conti del club. Il PSG, nonostante i colossi qatarioti alle spalle, sta contando le perdite legate al Covid e alle mancate risorse da botteghino per le partite giocate a porte chiuse.

Da un lato, il PSG sarebbe interessato all’attaccante anche per costruire un rapporto di lungo periodo con Mino Raiola. Dall’altro, però, la cifra finale richiesta per Kean potrebbe essere non in linea con le future politiche societarie.

Leggi anche – Kean, Ancelotti sicuro: “PSG gli farà bene, l’anno prossimo ancora con noi”