Lazio, volo da incubo con l’aereo personalizzato: il racconto

La Lazio ha vissuto un volo da incubo con il nuovo aereo personalizzato. Il viaggio verso Crotone ha scosso i calciatori biancocelesti

Un primo volo da dimenticare quello che i giocatori della Lazio hanno vissuto con il nuovo aereo personalizzato. Il Boeing 737 dei biancocelesti ha già, involontariamente, creato dei problemi negli scorsi giorni, portando alla polemica di Luis Alberto che verrà multato dal club. Anche “l’esordio” con il motore accesso, purtroppo, non è stato dei migliori e i membri del club ne hanno risentito.

I biancocelesti sono partiti da Roma, direzione Crotone, per la sfida di campionato. La città calabrese, però, era stata colpita da un violento nubifragio, che ha portato ingenti danni alle strade, costringendo i Vigili del fuoco e la Protezione civile ad intervenire per trarre in salvo anche le persone rimaste incastrate nelle proprie auto. Il forte vento e la violenta alluvione hanno quindi creato grossi disagi anche ai calciatori della Lazio.

Potrebbe interessarti anche: Crotone-Lazio, Inzaghi: “Immobile un leader. Rinnovo nessun problema”

Lazio, viaggio da incubo con il nuovo aereo: la storia del volo

Lazio, la pessima esperienza con il nuovo aereo (Getty Images)
Lazio, la pessima esperienza con il nuovo aereo (Getty Images)

Il maltempo ha generato forti turbolenze e in merito si è espresso Ciro Immobile, che ha voluto raccontare in prima persona la sua esperienza. L’attaccante della Lazio, andato anche a segno nel match col Crotone, ha svelato: “Siamo arrivati tutti spaventati tranne Acerbi, Tare e Parolo, che è un matto e si diverte come se fosse sulle montagne russe”. Il centravanti ha poi concluso: “Quando siamo atterrati ho chiesto se qualcuno mi avesse fatto un video, ma non ce n’era neanche uno perché neanche i miei compagni se la sono passata bene”.

Al ritorno, a causa dell’allerta meteo, è stato cancellato lo scalo a Sant’Anna, rendendo inagibile l’areo personale. Questo ha obbligato tutta la Lazio a raggiungere Lamezia Terme in pullman, per poi salire su un volo di linea per rientrare a Roma. Un’esperienza da dimenticare, tranne per il risultato maturato in campo.

Leggi anche -> Lotito pilota l’aereo della Lazio: l’esilarante imitazione di Max Giusti – VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *