Champions League, highlights Lazio-Zenit: gol e sintesi – Video

Champions League, guarda gli highlights e i gol della sfida di Champions League Lazio-Zenit

Doppietta di Immobile, tris della Lazio, Zenit ko. I biancocelesti chiudono 3-1 una partita comandata fin dall’inizio e avvicinano la qualificazione agli ottavi di finale in Champions League. Dopo quattro giornate, la squadra di Inzaghi è seconda nel girone con otto punti alle spalle del Borussia Dortmund, e quattro lunghezze di vantaggio sul Bruges.

La Lazio parte meglio e segna subito. Il gran tiro, anche leggermente deviato, di Ciro Immobile mette in discesa la partita per la squadra di Inzaghi. L’ultima Scarpa d’Oro è il quarto italiano a segnare allo Zenit in Champions League dopo Alessandro Del Piero, Giulio Donati e Stephan El Shaarawy.

I biancocelesti rimangono padroni del campo. Al 15′ Correa va vicino al raddoppio, e poi lo orchestra al minuto 22. Si accentra da sinistra, protegge palla e scarica indietro per Parolo che da 20′ prende l’angolino basso. Si è mosso bene il centrocampista, integrandosi con i tagli di Correa e Immobile che danno la profondità.

Tuttavia, i russi accorciano al 27′ con Dzyuba che controlla a centro area, si gira e batte Reina. La Lazio ha ancora un paio di ottime occasioni per riportarsi avanti di due gol ma il punteggio nel primo tempo non cambia.

Leggi anche – Juventus-Ferencvaros, Uzuni “imita” Ronaldo: la foto dell’esultanza

Champions League, la sintesi di Lazio-Zenit

Champions League, highlights Lazio-Zenit: la sintesi - Video
Champions League, highlights Lazio-Zenit: la sintesi – Video

Nella ripresa, la Lazio riparte all’attacco alla ricerca del terzo gol, e lo trova ancora con Ciro Immobile che firma la settima rete stagionale sulle 21 di squadra. Precisa e decisa l’esecuzione del calcio di rigore concesso per fallo di Barrios.

La Lazio continua a controllare la partita, sfodera una prestazione matura e convincente. Mentr lo Zenit si allunga e perde compattezza, la squadra di Inzaghi fa girar palla e si esalta negli spazi che si aprono alle spalle del centrocampo. Il manifesto è l’azione che porta Muriqi a stoppare e calciare di prima in area. Solo una gran parata di Kherzakov evita il poker. Ma non cambia la sostanza.

Leggi anche – Champions League, risultati 24 novembre: Chelsea e Siviglia agli ottavi

PER I GOL E LA SINTESI DI LAZIO-ZENIT – CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *