Barcellona, Laporta: “Club in crisi finanziaria. Con Messi saremo vincenti”

Joan Laporta, candidato alle elezioni per diventare presidente del Barcellona, ha presentato il suo progetto e tra i temi trattati ha sottolineato la crisi finanziaria del club e il futuro di Messi. 

Il prossimo 24 gennaio il Barcellona conoscerà il suo nuovo presidente. Bartomeu, circa un mese fa, ha rassegnato le dimissioni. Il suo è stato un mandato particolarmente complesso, terminato con problemi tra calciatori e dirigenti, tra cui il rapporto non più idilliaco con Leo Messi. Inoltre, il club ha dovuto tagliare recentemente gli stipendi dei suoi tesserati per far fronte alla crisi economica post-Covid e per accontentare le richieste de LaLiga.

Quest’oggi, il candidato alla presidenza Joan Laporta, già ex numero uno del Barcellona dal 2003 al 2010, ha presentato il suo programma in caso di vittoria alle elezioni. Il dirigente catalano ha sottolineato le attuali difficoltà economiche del club.

Potrebbe interessarti anche >>> Maradona, il tributo di Messi costa caro: le conseguenze per il Barcellona

Laporta: “Barcellona in crisi economica. Futuro Messi? Deve aspettare le elezioni”

Messi, multa al Barça per il tributo a Maradona (Getty Images)
Lionel Messi (Getty Images)

Joan Laporta ha presentato il suo progetto quest’oggi nell’edificio storico dell’Hospital de Sant Pau. Il candidato blaugrana ha dichiarato: “Voglio che il Barça sia di nuovo stimato in tutto il mondo, che si riprenda l’entusiasmo –  e ha aggiunto – Lavoreremo per recuperare la situazione economica del club, che è drammatica, ma la invertiremo con fatica e lavoro. Ci rimboccheremo le maniche. Abbiamo un piano d’emergenza dettagliato che sveleremo se vinceremo le elezioni. A volte l’economia va molto veloce quando nelle casse ci sono entrate importanti, e sarà fondamentale fermarsi e prendere la decisione giusta“.

Inevitabilmente, a Laporta è stato chiesto del futuro di Messi: “Ama il Barcellona e nessuno può avere dubbi su questo. Io e lui ci rispettiamo. Credo che la cosa migliore per Leo sia aspettare di vedere chi vinca le elezioni e poi decidere che cosa fare. Già mi conosce, sa bene come lavoriamo. Noi vogliamo un progetto vincente, vogliamo dominare in Champions League e con Messi nella rosa è possibile raggiungere questi obiettivi“.

Potrebbe interessarti anche >>>  Messi, duro attacco di Van Basten: “Gioca male, sembra un pasticciere”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *