Milan, Capello esalta: “Da scudetto. Pioli super” Su Ibrahimovic…

Fabio Capello ha parlato del Milan. I rossoneri sono primi in classifica ed iniziano a credere nello scudetto 

Intervistato dal Corriere della Sera, Fabio Capello si è concentrato sul Milan, che da mesi vive un periodo magico. I rossoneri sono primi in classifica e non intendono fermarsi. Anche l’ex allenatore ha esaltato il club con sede in via Aldo Rossi, che è solo in testa alla classifica in Serie A. “Sognare? Il Milan può pensare in grande”, ha dichiarato Capello, che ha quindi proseguito: “La vittoria contro il Napoli ha rappresentato una prova di forza impressionante e mi ha colpito molto anche il successo sulla Fiorentina, per la facilità con cui è stato ottenuto”.

L’ex tecnico ha quindi proseguito: “I rossoneri si sono imposti da grande squadra, senza soffrire e gestendo il risultato. Nessuna ansia e, soprattutto, senza Ibrahimovic. Gli uomini di Pioli sono infatti imbattuti in campionato e hanno ottenuto successi importanti anche senza l’attaccante svedese e con Bonera come guida tecnica in panchina nelle ultime gare.

Potrebbe interessarti anche: Calciomercato Milan, Thauvin si complica: Villas-Boas replica a Maldini

Milan, Capello elogia Pioli, Maldini e Ibrahimovic

Milan, i complimenti di Capello a Pioli (Getty Images)
Milan, i complimenti di Capello a Pioli (Getty Images)

Capello ha esaltato proprio il lavoro di Stefano Pioli: “Ha meriti enormi che non gli vengono riconosciuti pienamente. Già con Fiorentina e Lazio aveva dimostrato di avere grande idee, con una spiccata personalità. Aveva bisogno di tempo e fiducia e tenerlo quest’estate è stata l’idea migliore”. Su Maldini ha aggiunto: “Fin qui il suo operato è da applausi. Anche nella costruzione della squadra”.

In merito ad Ibrahimovic ha dichiarato: “Non risentiranno a lungo della sua assenza. E’ molto più maturo, un leader vero. Non si limita più a segnare, adesso vuole vincere e basta guardare il linguaggio del suo corpo”. Sulla mancanza di pubblico ha proseguito: “Certamente quando San Siro borbotta ha il suo peso, ma credo che oggi il Milan sarebbe comunque in grado di gestire la pressione”. Infine sulle rivali ha concluso: “Inter e Juventus resteranno protagoniste. Hanno rose importanti. La Lazio è un enigma e per l’Atalanta è importante la Champions. Il Napoli è strutturato, ma fidatevi di me il Milan è in alto perché lo merita.

Leggi anche -> Milan, Scaroni frena: “Non parlo di scudetto, stadio pronto nel 2026”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *