Juventus, Nedved allontana le critiche: “Non siamo Ronaldo-dipendenti”

Pavel Nedved, vice-presidente della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport prima della partita di Champions League contro la Dinamo Kiev: il suo pensiero su Ronaldo.

Stasera la Juventus ritrova Cristiano Ronaldo che torna titolare in Champions League dopo il discusso turno di riposo a Benevento. La sua assenza, come in precedenti occasioni, si è fatta molto sentire e i bianconeri si sono fermati, non andando oltre l’1-1 in campionato. Oggi però non ci sono scuse e bisognerà tornare alla vittoria per continuare il processo di crescita e sperare ancora nel primo posto del girone, per ora saldamente in mano al Barcellona. In ogni caso il campione portoghese ci sia o non ci sia è sempre al centro dell’attenzione e in molti credono che non siano casuali le difficoltà della squadra senza il suo leader.

Ti potrebbe anche interessare – Juventus-Dinamo Kiev, dove vederla in diretta tv e streaming

Champions League, Ronaldo torna in campo: Nedved difende la squadra

Nedved Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo (Getty Images)

Per allontanare queste supposizioni è intervenuto Pavel Nedved, intervistato ai microfoni di “Sky Sport” nel pre-partita proprio sul tema più scottante in casa bianconera: “La squadra non è dipendente da Ronaldo. Ovviamente quando manca un calciatore di questo spessore, soprattutto per i più giovani, può venir meno un po’ di personalità. E’ normale che la squadra posso risentire della sua assenza, come quelle di Bonucci e Chiellini“. 

Le parole del vice-presidente sono un tentativo di difendere il gruppo dalle critiche esterne che non hanno risparmiato Andrea Pirlo e i giocatori in questo faticoso inizio stagione, secondo loro condizionato soprattutto da Cristiano Ronaldo, fuori un paio di settimane a causa del Covid e l’altro giorno per un turno di riposo. Senza CR7 la Juventus ha fatto più fatica, anche quando per esempio è stato sostituito anzitempo contro la Lazio che aveva trovato il pareggio proprio nei minuti finali. Nel corso della stagione ci sarà spazio per possibili controprove che potranno smentire queste coincidenze, ma al momento difficilmente Pirlo si priverà nuovamente di lui.

Leggi anche – Juventus-Dinamo Kiev, Pirlo: “No al tridente, Dybala pensi al derby”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *