Serie A, highlights Juventus-Sassuolo: gol e sintesi partita – Video

Serie A, guarda la sintesi di Juventus-Sassuolo. Vantaggio di Danilo, pari di Defrel. Neroverdi in dieci nel secondo tempo

Un gran gol di Danilo, di quelli che un tempo avremmo definito eurogol, lancia la Juventus verso la terza vittoria consecutiva in Serie A. Un match tutt’altro che semplice, finito 3-1 contro un Sassuolo in dieci per tutto il secondo tempo. Ci pensano il terzino ex Manchester City e Ramsey a firmare il successo, rifinito poi dal gol numero 769 di Cristiano Ronaldo.

Il Sassuolo  ha perso undici volte contro la Juve, la squadra che ha battuto di più i neroverdi in campionato.

Pirlo porta Morata in panchina, davanti confermata la coppia Dybala-Cristiano Ronaldo. A centrocampo, McKennie e Arthur giocano al posto di Rabiot e Ramsey. In difesa, c’è Demiral al posto di de Ligt positivo al Covid-19.

De Zerbi, senza l’infortunato Berardi, se la gioca con il trio Defrel-Djuricic-Traore alle spalle di Caputo. A centrocampo titolare un po’ a sorpresa Obiang.

La prima occasione è per Ferrari, che però manca di sveltezza sulla sponda di Locatelli da calcio d’angolo. Al 9′, prima occasione per la Juventus. Cristiano Ronaldo con la testa arriva più in alto delle mani del portiere Consigli, ma è alta anche la traiettoria impressa al pallone. La Juve accelera: tacco di McKennie, Frabotta calcia di prima, una deviazione salva Consigli.

Dura solo 18 minuti la partita di McKennie, che esce per un problema fisico. Sfuma il piano di Pirlo, che avrebbe voluto far riposare Ramsey in vista del big match contro l’Inter di domenica prossima.

Senza lo statunitense, la Juve fatica a creare occasioni da gol, almeno fino all’espulsione di Obiang. Netto il fallo da dietro su Chiesa, inevitabile il rosso dopo la review al VAR.

Leggi anche – Moviola Juventus-Sassuolo, espulso Obiang: l’analisi degli episodi

Serie A, la sintesi di Juventus-Sassuolo

Serie A, la sintesi di Juventus-Sassuolo
Serie A, la sintesi di Juventus-Sassuolo

Pirlo ha perso anche Dybala, e l’ha sostituito con Kulusevski schierato “falso nove”. Lo svedese, proprio allo scadere dei cinque minuti di recupero, spreca la migliore occasione bianconera di tutto il primo tempo. Ramsey salta Consigli e gli accomoda palla sul dischetto, ma il suo destro è alto.

Serve un diagonale manifesto di potenza e precisione firmato Danilo per sbloccare la partita. E’ il tredicesimo gol di fila che la Juventus segna su azione.

Ma non chiude la partita perché al 58′ il Sassuolo, in dieci, pareggia. Traoré pesca in area Defrel che controlla, supera Bonucci e di destro batte Szczesny. E’ il primo gol che la Juve subisce in superiorità numerica dal 2013.

PER LA SINTESI DI JUVENTUS-SASSUOLO – CLICCA QUI

Al 64′ invoca un rigore Cristiano Ronaldo, anche se il “body check” con Consigli dopo il suo debole sombrero è soltanto uno scontro di gioco.

Kulusevski brilla per velocità e imprevedibilità di esecuzione. Al 67′ controlla in area e nello stretto arma la conclusione di Chiesa che si ferma contro il palo esterno. Al 73′ fa una giocata alla Cristiano Ronaldo proprio per CR7 che però “spara” su Consigli.

Tra le due chances, De Zerbi toglie Defrel per Boga: il tuttofare Traoré si sposta da prima punta.

La Juve, con un jolly come Kulusevski, dilata gli spazi. E’ lui che inaugura l’azione del 2-1. Il pallone passa da destra a sinistra, grazie all’intermediazione di Rabiot, finisce a Frabotta che di prima serve l’assist per la spaccata da tre punti di Ramsey.

Nel recupero, gol numero 769 di Cristiano Ronaldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *