Fiorentina-Inter, Sensi si ferma nel riscaldamento: le sue condizioni

Stefano Sensi, schierato inizialmente titolare nella partita di Coppa Italia tra Fiorentina e Inter, è partito invece dalla panchina: cosa è successo.

L’Inter è costretta a un cambio dell’ultimo minuto prima dell’ottavo di Coppa Italia con la Fiorentina. Nella formazione titolare scelta da Antonio Conte era stato indicato anche Stefano Sensi, al fianco di Eriksen e Gagliardini a centrocampo. Nel riscaldamento però l’ex Sassuolo ha avuto un piccolo contrattempo di natura fisica e non è potuto scendere in campo dal primo minuto.

Dalle prime indicazioni si dovrebbe trattare di un indurimento al polpaccio che ha costretto il tecnico nerazzurro a lasciarlo inizialmente in panchina, inserendo Vidal al suo posto. Non dovrebbe essere nulla di preoccupante ma, considerati i recenti e numerosi stop del giocatore, nessuno ha voluto rischiare.

Ti potrebbe anche interessare – Inter in vendita, la rivelazione di Beppe Marotta: gli scenari

Inter, nuovo stop di Sensi: doveva giocare titolare con la Fiorentina

Sensi Inter Fiorentina
Stefano Sensi (Getty Images)

Non riesce ad allontanare la sfortuna Stefano Sensi che, annunciato titolare in Coppa Italia, ha avvertito un leggero fastidio fisico poco prima del calcio d’inizio e non è potuto scendere in campo. Lo stessa situazione capitata all’ex Borja Valero che, schierato dal primo minuto da Prandelli, si è fermato nel riscaldamento chiedendo il cambio a pochi minuti dal match.

In questa stagione Sensi, colpito ancora da problemi muscolari, non è riuscito a giocare con continuità ma nelle ultime settimane sembrava poter rivedere la luce. Oggi sarebbe potuta essere una grande occasione dopo le ultime due panchine in campionato, nonostante fosse completamente recuperato. Il classe ’95 nerazzurro invece, autore di nove presenze totali, di cui soltanto una da titolare col Benevento, ha dovuto nuovamente rinunciare a questa possibilità per l’ennesimo stop fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *