Atletico Madrid, confermata la squalifica al difensore: ricorso respinto

Atletico Madrid, nulla da fare per il difensore della squadra spagnola: il ricorso è stato respinto e la squalifica è stata confermata.

Nulla da fare per l’Atletico Madrid e per il suo tesserato, Kieran Trippier. Il terzino dei ‘Colchoneros‘, infatti, dovrò ancora scontare la squalifica di dieci settimane che gli è stata inflitta dalla FIFA che ha confermato la sanzione ai suoi danni (il tutto successe il 20 dicembre del 2020).Una notizia pessima per Diego Pablo Simeone che in questo momento è in testa in Liga con quattro punti di vantaggio sui cugini del Real Madrid. Non solo: i biancorossi hanno ancora da disputare due partite.

Il motivo del suo stop? Nell’estate del 2019 Trippier aveva scommesso sul suo passaggio dal Tottenham alla sua attuale squadra. Ovviamente il calcioscommesse in Inghilterra è proibito e nel maggio del 2020 la stessa Federazione Inglese aveva fatto partire una indagine. Il ricorso presentato dagli spagnoli è stato respinto.

Leggi anche >>> Trippier, sospeso 10 settimane dalla FA. Il motivo: presunte scommesse

Trippier, squalifica confermata: le partite che salterà con l’Atletico Madrid

Atletico Madrid, confermata la squalifica a Trippier (Getty Images)
Kieran Trippier, confermata la squalifica ai suoi danni da parte della fifa (Getty Images)

Il suo ultimo incontro su un terreno di gioco è datato 12 gennaio del 2021, quando ha giocato per tutti i 90 minuti nella sfida vinta contro il Siviglia per due reti a zero. A causa della sua squalifica queste sono, invece, le partite che salterà: in campionato non potrà aiutare i suoi compagni di squadra contro Eibar, Valencia, Cadiz, Celta Vigo, Granada, Levante (andata e ritorno) e Villarreal.

Una brutta tegola per il manager argentino che, oltre alle sfide elencate non potrà contare sull’aiuto del terzino inglese anche per il primo match di Champions League. Il 23 febbraio, allo stadio ‘Wanda Metropolitano’ arriverà il Chelsea di Frank Lampard. La “buona notizia” in questa vicenda è che potrà partecipare alla partita di ritorno visto che è in programma il 17 marzo, quando avrà scontato la sua squalifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *