“Ho rischiato di morire”, l’ex Lazio racconta il dramma sfiorato

Un ex calciatore della Lazio ha raccontato, nel corso di un’intervista, di aver rischiato di morire qualche settimana dopo aver lasciato la Capitale

Davvero incredibile, il racconto di un ex calciatore della Lazio. Nel corso di un’intervista, l’ex biancoceleste, ha spiegato di aver un incidente piuttosto singolare.

Esultanza dei giocatori della Lazio dopo la finale di Coppa Italia 2019 (Foto LaPresse)

Le sue parole, rilasciate ai microfoni de ”Le Soir”, hanno sorpreso un po’ tutti e in queste ore stanno facendo il giro del web e dei Social Network. “Un mese dopo aver lasciato la Lazio sono quasi morto”. 

“Stavo per morire”, le dichiarazioni dell’ex Lazio

Silvio Proto, ex portiere della Lazio (Foto LaPresse)

E’ stato Silvio Proto a raccontare il tutto durante un’intervista. L’ex estremo difensore belga, nel dettaglio, ha militato nella Lazio dal 2018 al gennaio 2021. In due stagioni e mezzo ha collezionato 9 presenze (2 in Serie A, 1 in Coppa Italia e 6 in Europa League) ed ha anche vinto due trofei, la Coppa Italia e la Supercoppa Italiana.

Leggi anche->Lazio, mossa a sorpresa di Lotito: per Sarri cambia tutto!

Queste, nel dettaglio, le sue parole in relazione all’incidente: “Sono stato colpito da una pallina da golf alla tempia da un giocatore professionista. Se mi avesse colpito un centimetro più al centro della tempia probabilmente non sarei qui a parlare. Sfiorare la morte in quell’incidente mi ha fatto pensare molto”.

Leggi anche->Chiara Nasti e Zaccagni, l’influencer svela: “Non lo facciamo quasi mai”

Proto ha poi fatto il punto della sua vita dopo il ritiro dal calcio giocato: “Ho riscoperto la vita, quando ero calciatore vivevo solo per il calcio e la mia famiglia era divisa. Adesso mi godo la vita, qualche bicchiere di vino ogni tanto, vedo gli amici, accompagno i miei figli a scuola, passo del tempo con mia moglie. Faccio solo cose che adoro veramente. Mi piace analizzare il calcio in TV per esempio”.