Milan, svolta per il trequartista: cambiano i piani sul mercato

Il Milan si divide tra il finale di stagione a caccia di emozioni forti ed il mercato, tra addii, conferme e cambi di strategia.

Il Milan di Stefano Pioli si prepara ad un finale di stagione come non ne viveva da almeno una decina d’anni. I rossoneri sono in piena corsa per lo scudetto e con una semifinale di Coppa Italia da giocare con il lieve vantaggio di poter sfruttare ancora per l’ultima volta un eventuale pareggio con gol. Fuori dal rettangolo verde però il duo Maldini-Massara lavora per bruciare la concorrenza e puntellare una rosa che quest’anno ha già regalato diverse soddisfazioni.

maldini pioli milan calciotoday 20220323 LaPresse
Maldini e Pioli a Milanello durante un allenamento del Milan. (LaPresse)

E’ decisamente un bel momento questo per il Milan. La sintonia tra la squadra, l’allenatore e la società sta finalmente facendo funzionare le cose nel modo giusto. A differenza di alcuni illustri colleghi, Pioli non invoca rinforzi sul mercato davanti ai microfoni, ma il filo diretto con Maldini fa sì che la dirigenza sappia preventivamente come muoversi sia per le operazioni in entrata che in uscita.

Oltre al sicuro partente Kessie, ci sono diversi giocatori che il prossimo anno potremmo non rivedere più a Milanello. Uno ad esempio rischia sempre più di essere Romagnoli, con cui Maldini non è riuscito a trovare un’intesa sul rinnovo. Non ha decisamente convinto Bakayoko, che nonostante il prestito sia biennale, vorrebbe cambiare aria per poter giocare con continuità. La questione prestiti però è particolarmente calda sul fronte dei trequartisti, che è un reparto in cui il Milan deve necessariamente fare upgrade.

Milan, c’è l’ok per il trequartista che ha convinto Pioli

Junior Messias, Tonali e Diaz, saranno tutti confermati al Milan? (LaPresse)

A rallentare la corsa verso le posizioni di vertice che i Rossoneri vorrebbero tornare ad occupare stabilmente, c’è però il FairPlay finanziario. La misura introdotta dall’UEFA è anche stata revisionata di recente, ma la sostanza è pressoché invariata per le squadre come il Milan, che devono quindi operare sul mercato con la massima cautela.

Ecco quindi che la dirigenza e l’allenatore fanno il punto anche su quei giocatori a cui, sebbene non abbiano impressionato, si può concedere un’altra possibilità nella prossima stagione così da non disperdere il budget su troppi profili.

C’è quindi aria di riconferma per Junior Messias, di cui Pioli si è comunque detto soddisfatto. Il brasiliano è in prestito con diritto di riscatto fissato a poco più di 5 milioni, ma c’è un dettaglio che può fare la differenza. La possibilità concreta che il Crotone retroceda potrebbe far sì che il Milan ottenga lo sconto da Vrenna per il riscatto del classe ’91.