Juventus, McKennie preoccupa Allegri: cambiano i tempi di recupero

Ennesima tegola per Allegri, l’infortunio a McKennie getta nel caos il centrocampo della Juventus, i tempi di recupero aggiornati preoccupano.

La Juventus si è candidata seriamente a riprendersi il suo posto nelle gerarchie del campionato italiano. Il mercato finora dice questo e con i nomi arrivati alla corte di Allegri non potrebbe essere altrimenti. La Vecchia Signora però sta facendo ora i conti con la dea bendata, che parrebbe averle decisamente voltato le spalle in questo momento. Dopo l’infortunio occorso a Pogba infatti ecco che si ferma pure McKennie.

mckennie infortunio juventus calciotoday 20220801 lapresse
Il centrocampista americano della Juventus, Winston McKennie. (LaPresse)

Una dozzina di giorni all’inizio del campionato di Serie A e la Juventus fa già la conta degli infortuni. Max Allegri sperava senz’ombra di dubbio che dopo la gravissima perdita di Paul Pogba il conto con la sorte fosse già in credito, invece a quanto pare non è così. Durante la sessione di allenamenti per prepararsi alla sfida amichevole contro il Real Madrid, si è infatti fermato Winston McKennie.

Le prima conferme sono arrivate una volta diramata la lista dei convocati, inizialmente si sperava che non fosse nulla di troppo grave. Anche perché dopo aver perso Pogba, che rischia di rimanere ai box addirittura fino al 2023, un altra defezione a centrocampo significherebbe la crisi di un intero reparto ed anche il conseguente stravolgimento dei piani di mercato.

Juventus in ansia per i tempi di recupero di McKennie

mckennie infortunio juventus calciotoday 20220801 lapresse
McKennie, l’ultimo infortunato in casa Juve. (LaPresse)

La situazione infortunati in casa Juventus è già molto critica. Allegri si è ritrovato dall’essere alla guida della squadra regina del mercato alla conta delle defezioni, oltretutto anche nello stesso reparto. La tegola McKennie subito dopo quella di Pogba non ci voleva proprio.

Specialmente perché per l’americano si tratta di una lussazione alla spalla e i tempi di recupero non saranno certo immediati. Ad oggi le previsioni parlano di un rientro nel giro di 1 o anche 2 mesi. Che priveranno il tecnico bianconero del suo mediano almeno fino a settembre.