Juventus-Milan 1-0: Dybala, che prodezza. Rossoneri ko con onore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45
Juventus-Milan 1-0: Dybala, che prodezza. Rossoneri ko con onore
Juventus-Milan 1-0: Dybala, che prodezza. Rossoneri ko con onore

Serie A, Juventus-Milan 0-0. All’Allianz Stadium di Torino i bianconeri superano i rossoneri e tornano al comando della classifica. Dopo una partita ricca di emozioni, con diverse occasioni sia da una parte, che dall’altra, la Juventus ha avuto la meglio grazie allo splendido gol messo a segno da Paulo Dybala.

Il primo tempo è stato ricco di emozioni. La prima squadra a rendersi pericolosa è stata la Juventus al 14’con Higuain (la conclusione dell’argentino è stata neutralizzata da un buon intervento di Donnarumma). Il Milan ha risposto al 25’ con Paquetà: il brasiliano ha provato a superare Szczesny con un colpo di testa indirizzato all’incrocio dei pali, ma il portiere bianconero si è opposto. I rossoneri sono tornati avanti al 45’ con Theo Hernandez: il francese ha lasciato partire un sinistro potente e preciso dai 25 metri, Szczesny si è disteso bene e ha respinto. Nei minuti di recupero, poi, i rossoneri hanno avuto un’altra opportunità con Piatek, ma ancora una volta il portiere bianconero ha detto no.

Partita vivace anche nella ripresa. Entrambe le squadra hanno creato tante palle gol, ma a decidere il match è stata una magia di Paulo Dybala (subentrato a Ronaldo nella ripresa) al 77′: servito al centro da Higuain, la Joya è stato bravo a saltare con un dribbling secco Romagnoli, e a freddare Donnarumma con un destro chirurgico. Il Milan ha provato a rientrare in partita, ma uno strepitoso Szczesny gliel’ha impedito.

Leggi anche -> Serie A, Highlights Juventus-Milan: gol e sintesi partita – VIDEO

Juventus-Milan 1-0 (Dybala 77′)

Juventus-Milan 1-0, il racconto del match

90+4′- l’arbitro finisce il match: Juventus-Milan 1-0

90+4′- miracolo di Donnarumma: Dybala ha saltato Romagnoli e ha calciato forte sul primo palo. Il portiere rossonero, però, ha respinto

90+3′- calcio d’angolo per il Milan: palla bloccata da Szczesny

90+1′- ammoniti sia Suso che Calhanoglu

90+1′- ci saranno 4′ di recupero

90′- occasione per la Juventus: Bentancur ha servito con un passaggio arretrato Higuain, il Pipita, senza pensarci due volte, ha calciato di prima intenzione. Palla alta non di molto

89′- cartellino giallo per Theo Hernandez

87′- occasione Milan: Leao ha ricevuto al centro da Rebic e, dopo aver mandato fuori tempo un avversario con una finta, ha messo un ottimo cross nel mezzo. Decisivo l’intervento di Rabiot

87′- calcio d’angolo per il Milan: palla messa fuori dalla difesa avversaria

86′- calcio di punizione per il Milan: palla deviata in corner da De Ligt

85′- cambio per il Milan: fuori Paquetà, dentro Rebic

84′- occasione Milan: ancora una volta Calhanoglu ha tentato di superare Szczesny con destro potente dal limite. Il portiere bianconero ha respinto con un grande intervento

82′- tiro dalla bandierina per i bianconeri: Donnarumma allontana con i pugni

80′- occasione per il Milan: Calhanoglu ha lasciato partire un destro a giro dal limite indirizzato all’angolino basso di destra, Szczesny ha bloccato con sicurezza

77′- GOOOL! La Juventus passa in vantaggio con Dybala. Ottima imbucata di Higuain per Dybala che, dopo aver saltato Romagnoli, ha freddato Donnarumma con un destro chirurgico

75′- occasione Milan: Calhanoglu ha calciato forte ma centrale. Szczesny ha respinto con i pugni

74′- calcio di punizione per il Milan dai 25 metri:

70′- cambio forzato per la Juve: fuori Matuidi (infortunato), dentro Rabiot

68′- Juventus in avanti: sinistro dal limite di Dybala, Donnarumma si è disteso bene e ha bloccato

67′- secondo cambio per il Milan: fuori Piatek, dentro Leao

66′- Juventus pericolosa: Douglas Costa ha servito nel mezzo Matuidi che, con il sinistro, ha calciato alto

61′- sostituzione anche per la Juventus: Bernardeschi lascia i posto a Douglas Costa

61′- cambio per il Milan: Bonaventura prende il posto di Krunic

58′- Milan pericoloso: Paquetà ha visto lo scatto in profondità di Piatek  e lo ha servito, il polacco tutto solo ha lasciato partire una rasoiata molto insidiosa. Szczesny è andato giù con rapidità e ha respinto

56′- cartellino giallo per Cuadrado

55′- cambio per la Juve: fuori Ronaldo, dentro Dybala

53′- Juventus vicina al vantaggio con Matuidi: il destro a giro del francese è terminato a lato non di molto

52′- Juventus in avanti con Bernardeschi: il numero 33 ha ricevuto palla sulla trequarti e ha lasciato partire un sinistro potente ma impreciso. Nessun pericolo per Donnarumma

50′- punizione per il Milan: il cross di Calhanoglu è terminato direttamente tra le mani di Szczesny

48′- Cuadrado ha cercato Higuain con un tocco di esterno destro, palla troppo lunga. Si riprenderà con una rimessa dal fondo per i rossoneri

46′- si riparte

Juventus-Milan 0-0. I primi 45′ si sono conclusi a reti inviolate. Buona, finora, la prestazione degli uomini di Pioli.

5+1′- fine primo tempo: Juventus-Milan 0-0

45+1′- Milan vicino al gol: Piatek è entrato in area e ha lasciato partire un destro potente sul primo palo. Szczesny ha respinto con i pugni

45+1′- ci sarà 1′ di recupero

45′- occasione Milan: Theo Hernarndez ha raccolto il cross di Conti sulla trequarti e, dopo aver controllato il pallone, ha lasciato partire un bel sinistro indirizzato all’angolino basso di sinistra. Szczesny si è disteso bene e ha respinto

43′- Juventus in avanti: Ronaldo ha provato a sorprendere Donnarumma con un tiro potente sul primo palo. Il portiere rossonero ha bloccato senza affanno

41′- cartellino giallo per Krunic: il centrocampista rossonero è intervenuto in ritardo su Bernardeschi

38′- fallo di Bentancur su Theo: punizione per il Milan

35′- Paquetà ha cercato Piatek nel mezzo, palla imprecisa. Cuadrado ha protetto l’uscita di Szczesny

32′- corner per il Milan: sugli sviluppi, la palla è stata raccolta al limite da Theo che ha calciato con il sinistro. Palla lontanissima dalla porta difesa da Szczesny

31′- Juventus insidiosa con Ronaldo: il portoghese si è accentrato e ha esploso un sinistro potente ma impreciso. Palla a lato

30′- Bernardeschi ha tentato di servire un compagno nel mezzo con un cross morbido, palla messa fuori da Romagnoli

28′- l’arbitro ferma il gioco per una posizione irregolare di Ronaldo: punizione per il Milan

25′- Milan vicino al vantaggio: Bennacer ha allargato sulla destra per Conti, il terzino rossonero ha servito di prima Paquetà che, di testa, ha costretto Szczesny ad un grande intervento

22′- Higuain ha cercato l’imbucata per Ronaldo, ma Conti ha capito tutto e ha chiuso la linea di passaggio

17′- Milan insidioso: cross dalla destra di Suso per Piatek, il colpo di testa del polacco è terminato abbondantemente a lato

14′- occasione Juventus: Bentancur ha servito Higuain sul versante destro dell’area di rigore, l’argentino, dopo aver difeso palla in maniera eccellente, ha impensierito Donnarumma con un bel tiro da posizione defilata

10′- fallo di Cuadrado su Krunic: si riprenderà con una punizione per il Milan

4′- Calhanoglu ha cercato Piatek con un lancio in profondità, Szczesny ha intuito la traiettoria del passaggio e ha allontanato il pericolo

1′- inizia il match

0:42- Juventus e Milan fanno il loro ingresso in campo

20:10- squadre in campo per il riscaldamento

19:43- Formazione ufficiale Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Higuain, Ronaldo. All.: Maurizio Sarri.

19:43- Formazione ufficiale Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Conti, Duarte, Romagnoli, T. Hernandez; Paquetà, Bennacer, Krunic; Suso, Piatek, Calhanoglu. ALL.: Pioli.

Juventus-Milan, i rossoneri non vincono allo ‘Stadium’ dal 2011

All’Allianz Stadium di Torino, questa sera, la Juventus ospiterà il Milan di Stefano Pioli, match valevole per la 12.a giornata di Serie A. I bianconeri, al momento, occupano la seconda posizione con 29 punti (9V,2N). I rossoneri, invece, sono tredicesimi a quota 13 (4 V,1N,6P). Sono 172 i precedenti tra Juventus e Milan in Serie A. Il bilancio è favorevole ai bianconeri che conducono con 66 vittorie, contro le 49 dei rossoneri (57 le partite terminate con il segno X). A Torino, invece, le due squadre si sono affrontate 86 volte. Anche in questo caso a condurre è la squadra di Maurzio Sarri con 43 successi, 22 pareggi e 21 sconfitte. L’ultima vittoria del Milan sul campo della Juventus in campionato risale addirittura al 5 marzo 2011. In quell’occasione a regalare i tre punti ai rossoneri, a sorpresa, fu Gennaro Gattuso. Da allora, la squadra di Pioli ha subito ben 8 sconfitte consecutive. Nonostante ciò il Milan rimane la squadra che ha conquistato più successi contro la Juve (49).

Juventus-Milan, le probabili formazioni

Maurizio Sarri dovrà fare a meno di Chiellini, Perin, Pjaca e Mandzukic. Recuperati, invece, De Ligt e Cristiano Ronaldo. La Juventus, dunque, dovrebbe scendere in campo con il solito 4-3-1-2 con Szczesny in porta. In difesa, i rientranti Cuadrado e De Ligt affiancheranno Bonucci e Alex Sandro. A centrocampo, invece, oltre ai soliti Pjanic e Matuidi, potrebbe esserci spazio per Bentancur (in ballottaggio con Khedira). In avanti, dietro alla coppia Ronaldo-Higuain, dovrebbe agire Bernardeschi (in vantaggio su Ramsey).

Stefano Pioli, invece, può sorridere a metà. L’allenatore del Milan recupera Suso, ma perde Musacchio e Castillejo. Il tecnico emiliano, dunque, dovrebbe schierare un 4-3-3 con Donnarumma tra i pali. In difesa l’unico dubbio riguarda la fascia destra, dove Conti è in ballottaggio con Calabria. Per il resto confermati Duarte, Romagnoli e Theo. A centrocampo spazio a Bennacer, Krunic e Paquetà (Kessiè non convocato). Il tridente d’attacco, invece, dovrebbe essere composto da Suso, Piatek e Calhanoglu.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, De Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Bernardeschi; Higuain, Ronaldo. All.: Maurizio Sarri.

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Conti (Calabria), Duarte, Romagnoli, T. Hernandez; Paquetà, Bennacer, Krunic; Suso, Piatek, Calhanoglu. ALL. : Pioli.

Leggi anche -> Juventus-Milan, tutto sul big match di Serie A: numeri, precedenti e curiosità