Dinamo Kiev-Juventus 0-2: super Morata, Pirlo vince la prima in Champions

Dinamo Kiev-Juventus è terminata 2-0. Decisiva una doppietta di un super Alvaro Morata, che regala il primo successo come allenatore ad Andrea Pirlo in Champions League 

Dinamo Kiev-Juventus 0-2 (Getty Images)
Dinamo Kiev-Juventus 0-2 (Getty Images)

Si è conclusa 2-0 per la Juventus la gara in casa della Dinamo Kiev valida per il primo turno della fase a gironi di Champions League. Le prime emozioni della gara sono arrivate al 12′ con Chiesa che ha impensierito Bushchan, meno bravo due minuti più tardi dagli sviluppi di un calcio d’angolo che stava regalando la gioia della rete ad uno sfortunato Chiellini, uscito per infortunio. E’ stato Kulusevski a sfiorare più di tutti il gol, con un colpo di tacco respinto dall’estremo difensore della Dinamo.

La Juventus è però passata in vantaggio dopo una manciata di secondi dall’inizio della ripresa, con Alvaro Morata, bravo in tap-in a realizzare un gol pesantissimo. Il secondo tempo ha vissuto pochissime emozioni e dopo una lunga gestione del pallone, la Vecchia Signora è riuscita a trovare il raddoppio al minuto 84 ancora con Morata, che di testa ha sfruttato un bel cross di Cuadrado. Pirlo vince così la gara d’esordio come allenatore in Champions League.

Leggi anche -> Champions League, highlights Dinamo Kiev-Juventus: gol e sintesi – Video

Dinamo Kiev-Juventus, il racconto del match

Dinamo Kiev-Juventus 0-2 (Morata 46′, 84′)

20:45 TERMINA LA PARTITA 

90’+3′ – Conclusione improvvisa di Sydorchuk che impensierisce Szczesny

90’+1′ – Mykolenko calcia al volo dagli sviluppi dell’angolo, ma il tiro termina al lato

90′ – Sono 3 i minuti di recupero

90′ – Angolo per la Dinamo che conclude il match con grande incisività

89′ – Garmash prende il posto di Buyalskyi

84′ – GOOOOL DELLA JUVENTUS! Cross di Cuadrado dalla destra, il pallone trova Morata che di testa non sbaglia

80′ – Arthur e Bernardeschi prendono il posto di Bentancur e Ramsey

78′ – Szczesny blocca in tuffo una conclusione rimpallata di Mykolenko

77′ – Insiste la Dinamo Kiev, che sembra aver aumentato il ritmo in questa fase

75′ – Tiro al volo di Sydorchuk che termina tra le braccia di Szczesny

72′ – Ramsey spreca una buona chance calciando altissimo

70′ – Verbic e Popov prendono il posto di Tsygankov e Karavaev

69′ – Deviato il cross di Ramsey, la Juve resta in zona offensiva ma senza eccessivo spreco di energie

65′ – Ritmi bassi in questa fase dell’incontro, poche emozioni

63′ – Lungo possesso palla della Dinamo che non riesce però ad impensierire concretamente la Juventus

60′ – La Dinamo Kiev sostituisce De Pena con Gerson Rodrigues

59′ – Ammonito Demiral, terzo giallo per la squadra di Pirlo

56′ – Paulo Dybala prende il posto di Kulusevski. L’argentino esordisce ufficialmente in questa stagione

53′ – Controllo palla della Juventus che gestisce il vantaggio e tenta di scardinare la retroguardia ucraina

50′ – Ammonizione per Cuadrado

49′ – Juve molto aggressiva in questo avvio di ripresa, la squadra di Pirlo sembra intenzionata a voler trovare il prima possibile anche la seconda rete

46′ – GOOOOOL DELLA JUVENTUS! Iniziativa di Chiesa dalla sinistra, pallone per Ramsey che di tacco serve Kulusevski, il suo tiro viene respinto da Bushchan sui piedi di Morata che realizza la rete del vantaggio

46′ – La Juventus batte il calcio d’inizio della ripresa

19:56 – INIZIA IL SECONDO TEMPO 

Si è conclusa la prima frazione di gioco tra Dinamo Kiev e Juventus. Bianconeri più pericolosi, a partire dal 12′, quando Bushchan è stato decisivo con la prima parata, su Federico Chiesa, che ha impegnato l’estremo portiere con un tiro a giro. Appena due minuti più tardi è stato Chiellini a sfiorare la rete del vantaggio con un colpo di testa fortuito dagli sviluppi di calcio d’angolo. Lo stesso difensore è stato poi costretto ad uscire per infortunio. L’occasione migliore è arrivata al minuto 34, con Bushchan ancora fondamentale grazie ad una parata sul primo palo dopo un tacco di Kulusevski, servito da Ramsey al termine di una splendida iniziativa personale.

CLICCA QUI PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’INFORTUNIO DI CHIELLINI 

19:41TERMINA IL PRIMO TEMPO

45’+1′ – Sinistro di Tsygankov che termina tra le braccia di Szczesny

45′ – Fallo di Bentancur che viene ammonito, sarà punizione per la Dinamo dalla trequarti

42′ – Juventus compatta e ordinata, la Dinamo fa fatica a superare la metà campo in maniera pericolosa

39′ – Chiesa, con un controllo maldestro, riesce a servire Ramsey che calcia di prima: palla centrale

39′ – De Pena calcia da centrocampo, Szczesny rientra in tempo tra i pali e blocca

38′ – Ritmi più blandi negli ultimi minuti. E’ la Juve ora a controllare il pallino del gioco

34′ – Occasione per la Juventus! Splendido dribbling di Ramsey che riesce a servire Kulusevski, che di tacco indirizza il pallone sul primo palo. Bravissimo Bushchan a respingere

32′ – Errore in impostazione di Zabarnyi, che favorisce Rabiot, non bravo però a sfruttare l’opportunità

31′ – Danilo spazza un cross pericoloso dalla destra. Dinamo Kiev in crescita

28′ – Juventus insidiosa! Cuadrado riceve palla sulla destra ed entra in area di rigore, obbligando Buschan all’intervento dopo un tiro-cross potente

27′ – Riparte il lungo possesso palla degli ucraini, che non riescono però a superare la retroguardia juventina

24′ – Murato il mancino di Kulusevski dai 20 metri

23′ – Juventus aggressiva in questa fase della gara, i bianconeri sono cresciuti negli ultimi minuti

21′ – Bushchan allontana il cross di Chiesa

20′ – Cross di Rabiot deviato, nuovo angolo per la Juve

19′ – Chiellini è costretto a lasciare il campo per un infortunio, entra Demiral al suo posto. Dalle prime impressione potrebbe trattarsi di uno stiramento

15′ – Servito nuovamente Chiesa sulla sinistra, l’ex Fiorentina si è accentrato e ha calciato non trovando lo specchio della porta di poco

14′ – Occasione per Chiellini! Dagli sviluppi di calcio d’angolo, Bushchan liscia completamente il pallone che finisce sulla testa del difensore bianconero che sfiora il palo

12′ – Bushchan salva su Chiesa! L’esterno della Juventus, servito sull’out di sinistra, si accentra e calcia a giro con il sinistro verso il secondo palo e trovando un’ottima risposta del portiere

11′ – Fase di stallo del match, con lungo giro palla dei padroni di casa

8′ – Chiellini stacca di testa ma il pallone termina alto

8′ – Cuadrado conquista il primo angolo della gara

7′ – Incomprensione tra Rabiot e Szczesny che rischiava di favorire la Dynamo dagli sviluppi di calcio di punizione, rimedia la retroguardia bianconera

4′ – Lancio lungo per Supryaha, anticipato dall’ottima uscita di Szczesny

3′ – Il traversone di Kulusevski si infrange tra le braccia di Bushchan

2′ – Punizione dalla destra per la Juventus, opportunità con Kulusevski alla battuta

2′ – La Juve conquista subito palla e prova a gestire dalle retrovie

1′ – E’ la Dinamo Kiev a dare inizio al match

18:55 – INIZIA LA PARTITA 

18:52 – I giocatori entrano sul terreno di gioco. Ha inizio l’inno della Champions

18:38Fabio Paratici ha parlato prima del match: “Iniziare la Champions è sempre una sensazione piacevole. Siamo felici. Dybala sta meglio, si è allenato poco con noi ma è a disposizione”. 

18:00 – FORMAZIONE UFFICIALE DINAMO KIEV (4-3-3): Bushchan; Kedziora, Zabarnyi, Mykolenko, Karavaev; Buyalskiy, Sydorchuk, Shaparenko; Tsygankov, Supryaha, De Pena.

18:00 – FORMAZIONE UFFICIALE JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Chiesa, Bentancur, Rabiot, Cuadrado; Ramsey; Kulusevski, Morata.

Come arrivano Dinamo Kiev e Juventus al match

Torna la Champions League e scende subito in campo la Juventus. I bianconeri dopo l’eliminazione dello scorso anno per mano del Lione con Sarri in panchina, proveranno a voltare pagina grazie ad Andrea Pirlo, al debutto assoluto come allenatore nella competizione europea più importante per club. La Vecchia Signora è reduce da un pareggio in trasferta contro il Crotone e dovrà fare a meno di Cristiano Ronaldo anche per la gara di oggi, ma si affiderà a Morata per ottenere i primi punti in campo internazionale.

Dall’altra parte si presenta una Dinamo Kiev agguerrita e reduce da 11 risultati utili consecutivi. Gli ucraini occupano il primo posto nel loro campionato e hanno vinto l’ultimo match giocato contro il Rukh Lviv per 2-0. L’ultima sconfitta risale all’undici agosto in un match perso per 2-1 contro il Desna.

Potrebbe interessarti anche: Juventus, Pirlo: “Si parte per vincere. Dybala, tutto chiarito, a disposizione”

I precedenti tra Dinamo Kiev e Juventus

Dinamo Kiev-Juventus, i precedenti dell'incontro (Getty Images)
Dinamo Kiev-Juventus, i precedenti dell’incontro (Getty Images)

Sono solamente 4 i precedenti tra Dinamo Kiev e Juventus e i bianconeri possono sorridere dato che hanno vinto 3 di quelle partite, pareggiandone solo una. Gli ucraini, infatti, non hanno mai battuto la Vecchia Signora, ottenendo solamente un punto nella primissima sfida, datata 1998, terminata 1-1 nei quarti di finale d’andata di Champions.

Da quel momento solo successi juventini, un 4-1 in trasferta nella gara di ritorno che eliminò la Dinamo, un 5-0 firmato Di Vaio (doppietta), Del Piero, Davids e Nedved nella prima delle due gare del girone della Champions 2002/2003 e un 1-2 in trasferta nella sfida di ritorno. L’incontro deciso da Salas e Zalayeta del 13 novembre 2002 è anche l’ultimo incrocio tra questi due club.

Leggi anche -> Dinamo Kiev-Juve, Lucescu su Pirlo: “L’ho avvertito: avrà momenti difficili”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *