Europa League, highlights Milan-Celtic: gol e sintesi partita – Video

Guarda la sintesi di Milan-Celtic di Europa League. I rossoneri ribaltano da 0-2, protagonisti Calhanoglu e Hauge

Da 0-2 a 4-2, rimonta show del Milan che sbanda per venti minuti ma batte il Celtic e si qualifica per i sedicesimi di Europa League. Il Celtic, che non partiva così male in Europa League dal 2009 (un punto in quattro partite) colpisce due volte in un quarto d’ora. Al 7′ su un errore in uscita dal basso, Rogic ruba palla a Krunic e infila Donnarumma.

La partita si complica ancora per la squadra di Pioli che al 12′ perde Kjaer per infortunio: dentro Romagnoli. Donnarumma respinte immediatamente dopo il destro di McGregor ma può solo rimandare il raddoppio del Celtic.

Il passaggio filtrante centrale di Christie manda l’intera difesa rossonera nel panico, Edouard è freddissimo e scavalca Donnarumma. In un quarto d’ora, gli scozzesi hanno segnato il doppio delle reti realizzate nelle precedenti cinque trasferte contro il Milan.

I rossoneri, di fronte alla prospettiva di perdere per la prima volta due partite di fila in casa in Europa League, fanno scattare l’operazione rimonta. Decisivo Calhanoglu. Il turco disegna al 24′ una punizione d’autore e va ad abbracciare non casualmente Krunic, che comunque Pioli sostituirà all’intervallo per Tonali. Come riporta Stats Perform, dal 2013 solo Leo Messi ha segnato più gol su punizione in tutte le competizioni tra giocatori dei primi cinque campionati europei.

Al 26′ il turco crossa per Castillejo che vince un rimpallo e pareggia. Sfiora anche la doppietta al 34′, è bravo a sterzare su un difensore e calciare di sinistro ma il tiro è sporcato in angolo.

Leggi anche – Milan-Celtic 4-2: magia di Calhanoglu, Hauge incanta. Rossoneri qualificati

Europa League, la sintesi di Milan-Celtic

Europa League, la sintesi di Milan-Celtic
Europa League, la sintesi di Milan-Celtic

La ripresa si apre nel segno del Milan. Al 47′ Kessie, alla 150ma presenza in rossonero, tenta una debole conclusione a giro. Tre minuti dopo, un gol splendido di Hauge consente al Milan di ribaltare la partita. Il nuovo acquisto rossonero si infila in area da sinistra, salta due avversari e disegna un perfetto interno destro sul palo lungo.

Al minuto 82, con la notizia della rimonta del Lille arrivata a San Siro, Hauge illumina ancora la scena con lo slalom e al’assist per il 4-2 di Brahim Diaz.

PER LA SINTESI DI MILAN-CELTIC – CLICCA QUI

Leggi anche – Europa League, risultati 3 dicembre: Tottenham e Villarreal ai sedicesimi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *