Milan-Juventus: Chiesa e McKennie espugnano San Siro, primo ko rossonero

Milan-Juventus termina 3-1 per i bianconeri, decisive la doppietta di Chiesa e la rete di McKennie. I rossoneri perdono in campionato dopo 27 partite, ma restano primi 

Si chiude 3-1 per la Juventus il big match contro il Milan valido per la sedicesima giornata di Serie A. Rossoneri più pericolosi in avvio con Castillejo, ma in svantaggio al 19′ con un gol di Chiesa, che aveva colpito un palo 3 minuti prima. L’esterno sfrutta una splendida combinazione con Dybala che lo serve con un tacco meraviglioso. I padroni di casa non si arrendono e sfiorano il pareggio con Leao, che al 41′ serve Calabria per la rete del momentaneo 1-1.

Nella ripresa la squadra di Pioli parte forte ma è di nuovo la Juve ad andare a segno con un sinistro improvviso di Chiesa, che trova la doppietta personale in una serata magica. L’ex Viola lascerà il campo a Kulusevski, autore dell’assist per la rete di McKennie che chiude la partita. Con questo successo i bianconeri si portano a -7 dalla vetta con una partita da recuperare, mentre il Milan resta primo, nonostante la prima sconfitta in Serie A in 10 mesi.

Leggi anche -> Serie A, highlights Milan-Juventus: gol e sintesi partita – Video

Milan-Juventus, il racconto del match

Milan-Juventus 1-3 (Chiesa 19′, 62′, Calabria 41′, McKennie 77′) 

22:39TERMINA LA PARTITA 

90′-  Assegnati 5 minuti di recupero

89′ – Ammonito Romagnoli

84′ – Tiro dalla distanza di Calhanoglu, la palla calciata con potenza viene bloccata da Szczesny centralmente

81′ – Triplo cambio nel Milan: Kaluku e Conti sostituiscono Kjaer e Dalot

77′ – GOOOOOOOOL DELLA JUVENTUS! Numero di Kulusevski che supera in dribbling Romagnoli servendo un pallone facile da appoggiare in rete per McKennie

74′ – Doppio cambio nella Juventus: escono Bentancur e Ramsey per Arthur e Bernardeschi

73′ – Destro a giro di Calhanoglu, il pallone si spegne al lato

73′ – Ammonito Danilo per un fallo su Theo Hernandez. Sarà punizione dai 25 metri

72′ – Occasione Juve! Contropiede bianconero con CR7 che serve un gran pallone per McKennie. Il centrocampista calcia sul primo palo ma trova un Donnarumma strepitoso che respinge

71′ – Ronaldo allontana il traversone rossonero

71′ – Calhanoglu conquista un angolo. Proteste per in fallo precedente di Bentancur già ammonito

67′ – Brahim Diaz prende il posto di Hauge

66′ – Grande giocata di Kulusevski che supera Kjaer e crossa con potenza in area. Romagnoli quasi spedisce nella sua stessa porta il pallone

63′ – Esce proprio Chiesa per un problema fisico, al suo posto entra Kulusevski. Lascia il campo anche Dybala, entra McKennie

62′ – GOOOOOOOL DELLA JUVENTUS! Lampo improvviso di Chiesa, che riceve palla sulla destra e si accentra calciando con il mancino e battendo Donnarumma

60′ – Giallo per Bentancur dopo un fallo tattico su Theo Hernandez, fin qui poco in partita

60′ – Conclusione da zona defilata di Dybala, facile presa per Donnarumma

59′ – Ritmi più blandi in questa prima fase del secondo tempo, poche emozioni

56′ – Conclusione insidiosa di Ramsey a pochi passi da Donnarumma ma da zona defilata, palla sull’esterno

52′ – Riprende il lungo possesso palla della Juve, che, come nel primo tempo, appare sterile

48′ – Fallo in attacco di Romagnoli sugli sviluppi del corner

48′ – Chance per il Milan! Conclusione forte di Dalot, è bravo Szczezny a respingere in angolo

46′ – Il Milan batte il calcio d’inizio della ripresa

21:48INIZIA IL SECONDO TEMPO 

Si conclude 1-1 la prima frazione tra Milan e Juventus. Rossoneri pericolosi in avvio con Castillejo con Szczesny bravo a rispondere. Al 16′, sugli sviluppi di corner, Chiesa colpisce il palo, ma 3 minuti più tardi, dopo una splendida combinazione con Dybala, trova la rete del vantaggio. I padroni di casa crescono di intensità e sfiorano il pareggio in due circostanze con Leao, il migliore dei suoi, ma Szczesny è ancora attento e salva la propria porta. Il portiere polacco non potrà nulla al minuto 41 quando proprio l’attaccante portoghese scarica centralmente per Calabria, che di prima piazza il pallone all’incrocio.

21:32TERMINA IL PRIMO TEMPO 

42′ – Ronaldo scarica per Ramsey che dal limite dell’area calcia malissimo e trova la parata comoda di Donnarumma

41′ – GOOOOOOOL DEL MILAN! Leao finta il cross da sinistra prima di servire centralmente Calabria che di prima piazza il pallone all’incrocio

39′ – Lungo giro palla della Juve, che però non alza il ritmo della partita

36′ – Intervento in tuffo di Szczesny che evita l’autogol di Ramsey dopo una conclusione di Calhanoglu

34′ – Calhanoglu calcia centralmente, facile presa di Szczesny

33′ – Conclusione da fuori di Calabria, palla a lato

31′ – Allontanato il traversone di Calhanoglu

30′ – De Ligt ferma Leao in angolo. L’attaccante rossonero il più pericoloso tra i suoi in questo avvio

28′ – Leao ancora insidioso! Tiro ravvicinato del portoghese, bravo Szczesny a respingere nuovamente

23′ – Conclusione centrale di Chiesa, Donnarumma respinge il tiro potente. Grande inizio dell’ex esterno d’attacco della Fiorentina

22′ – Milan pericoloso! Numero di Leao che supera un paio di avversari e calcia dalla distanza non trovando la porta per pochissimi centimetri

21′ – Chiesa supera Theo Hernandez con facilità e serve un rasoterra in area, Ronaldo viene murato al momento del tiro. Ottimo momento dei bianconeri

19′ – GOOOOOOOOL DELLA JUVENTUS! Triangolazione tra Dybala e Chiesa, con il 22 bianconero che batte Donnarumma su un assist di tacco dell’argentino

17′ – Nessun pericolo per il Milan sugli sviluppi del corner

17′ – Dalot devia un cross di Frabotta, ancora angolo per la Juve

16′ – Occasione Juventus! Sullo sviluppo di calcio d’angolo il pallone viene colpito al volo da Chiesa che colpisce l’incrocio dei pali

15′ – Prima incursione pericolosa di un Ronaldo fin qui in ombra, sarà angolo per la Juve

13′ – Rossoneri aggressivi e che aumentano il ritmo quando controllano il pallone

10′ – Buona percussione di Dybala che scarica lateralmente su Frabotta, la conclusione esce di poco alto

8′ – Occasione Milan! Errore difensivo di Bentancur che favorisce Castillejo, bravo Szczesny a respingere sul primo palo

7′ – Conclusione di Hauge murata, scampato pericolo per i bianconeri

6′ – Primo angolo del match, Calhanoglu alla battuta

3′ – Destro di Leao, palla al lato

2′ – Dybala subito pericoloso, l’argentino riceve palla dalla sinistra e calcia di prima trovando la deviazione di Kjaer. Chance sprecata

1′ – La Juve dà inizio al big match

20:47INIZIA LA PARTITA 

20:44 – I calciatori entrano in campo

20:24 – Il Chief Football Manager della Juventus, Fabio Paratici, ha parlato prima di Milan-Juventus: “Giochiamo una grande partita perché il Milan è meritatamente. La classifica la vedremo più avanti, a marzo. Le assenze le hanno tutti e in questo campionato bisogna avere pazienza. Noi nel calcio siamo anche fortunati, attenendoci ai protocolli ma senza preoccupazioni eccessive. Abbiamo una rosa competitiva al massimo delle nostre opportunità. Pirlo? E’ il più abituato di tutti a giocare questo tipo di partite. Lui vede i giocatori meglio di chiunque altro e sceglie quello che reputa al meglio con grande serenità. Dybala è un grande giocatore ed è abituato a questo tipo di sfide. Quagliarella? Vogliamo bene ai giocatori che hanno giocato da noi, quindi ho un gran rapporto. Nel corso del mercato vedremo”. 

20:17 Paolo Maldini, dirigente del Milan, ha parlato prima di Milan-Juventus: “Vada come vada noi saremo in testa la classifica. Noi dobbiamo essere tranquilli e il nostro obiettivo resta quello di non cercare scuse. I giocatori li abbiamo e avranno il giusto spirito. La disponibilità dei ragazzi in questo caso è massima, dando anche quello che non ha in questi casi di emergenza. Pirlo lo saluto ancora come se fosse un mio compagno, per me è come un fratello. Questo Milan-Juve è senza pubblico, io ho ricordi solo collegati alla gente, spero di tornare a vivere certe sensazioni e che lo facciano soprattutto i giocatori. Si parla tanto di mercato e le richieste dei tifosi sono fatte come se non fossimo primi. Non è così facile migliorare questa squadra, ma proveremo comunque a farlo dove abbiamo maggiori lacune. Sicuramente quando rappresenti questo club hai vantaggi anche con i giovani”.  

20:00 – FORMAZIONE UFFICIALE MILAN (4-2-3-1): Donnarumma; Dalot, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Calabria, Kessié; Castillejo, Calhanoglu, Hauge; Rafael Leao.

20:00 – FORMAZIONE UFFICIALE JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Bonucci, Frabotta; Chiesa, Rabiot, Bentancur, Ramsey; Cristiano Ronaldo, Dybala.

Milan-Juventus, come arrivano le squadre alla gara

Tempo di big match, quello che chiuderà la sedicesima giornata di campionato. Il Milan capolista e imbattuto in Serie A dallo scorso 8 febbraio punta a mantenere il primato della classifica approfittando della sconfitta dell’Inter. I rossoneri sono reduci tra 3 vittorie consecutive contro Sassuolo, Lazio e Benevento e, nonostante le assenze, puntano ad ottenere un altro pesantissimo successo.

Dall’altra parte arriva una Juventus settima e in cerca di continuità. Una super sfida come questa può risultare cruciale per puntare ancora allo Scudetto, esaltando così le doti di Cristiano Ronaldo e compagni. La Vecchia Signora ha ottenuto un successo nell’ultimo turno contro l’Udinese, ma ha perso per 3-0 in casa contro la Fiorentina nell’ultima sfida del 2020, mettendo in evidenza tutti i problemi di un gruppo ancora in crescita.

Potrebbe interessarti anche: Milan-Juventus, le dieci sfide simbolo della rivalità – Video

Juventus-Milan i precedenti della gara

Milan-Juventus, i precedenti del match (Getty Images)
Milan-Juventus, i precedenti del match (Getty Images)

Sono 170 i precedenti tra queste due formazioni in Serie A e sorridono ai bianconeri, che hanno trionfato in 66 circostanze contro i 50 successi rossoneri e 54 pareggi. L’ultima sfida tra Milan e Juventus è stata quella dello scorso 7 luglio a San Siro, dove la squadra di Pioli ribaltò le reti di Rabiot e Cristiano Ronaldo con Ibrahimovic, Kessié, Leao e Rebic. La Juventus ha vinto per l’ultima volta in questo incrocio nel novembre del 2019 con una rete di Dybala, mentre l’ultimo successo bianconero a San Siro risale all’undici novembre del 2018 con reti di Mandzukic e Ronaldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *