Inter, grana Eriksen: la mossa del suo agente scatena il caos

L’Inter e Christian Eriksen sempre più separati in casa. Dopo le panchine, il rapporto teso con Conte e il mercato che non si muove, scoppia un’altra grana per i nerazzurri.

L’Inter e Christian Eriksen sono ormai ai ferri corti. Il rapporto fra Conte e il centrocampista danese, che ha trovato poco spazio nonostante la cifra spesa sul mercato, non è mai decollato. L’allenatore ha dato poco spazio all’ex Spurs, che è stato praticamente messo sul mercato a suon di esclusioni e pochi minuti in campo. Anche in situazioni di emergenza in organico. Il danese ha più volte ribadito la sua volontà di lasciare Milano. Sul mercato le offerte non mancano, e come se non bastasse, si è aggiunta un’altra grana che destabilizza l’ambiente nerazzurro.

L’Inter ha messo pubblicamente il giocatore sul mercato, e spera di ricavare una cifra congrua come imposto da Zhang. Le offerte arrivate non hanno soddisfatto i nerazzurri. I possibili acquirenti giocano al ribasso per un calciatore ormai pronto all’addio. La vicenda ha assunto sempre di più i toni di uno scontro però, con Conte mai contento del rendimento del mediano che reclama spazio o un nuovo club.

La notizia di oggi però è un nuovo capitolo della storia, che assume toni ancora più pesanti. La società nerazzurra è infatti al centro di una nuova controversia con l’entourage del giocatore, che sta forzando l’addio al club in tutti i modi.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> Calciomercato Inter, Eriksen: possibile ritorno in Premier League

Inter, con Eriksen la storia è finita: il procuratore fa ricorso

Eriksen inter collegio
Conte ed Eriksen ormai ai ferri corti (Getty Images)

L’Inter e Eriksen non sono mai state cosi distanti. La notizia di oggi è che il procuratore del danese, Martiuns Schoots, ha presentato un ricorso al Collegio di Garanzia dello Sport. Una notizia pesante, che risale al trasferimento avvenuto dal Tottenham ai nerazzurri.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI >>> Papu Gomez, Inter in stand by: club di Serie A insidia i nerazzurri

Il Collegio di Garanzia ha prodotto un comunicato in cui afferma di aver ricevuto un’istanza di arbitrato, ex art 22, comma 2 del Regolamento Agenti sportivi del Coni. In sostanza, Schoots si sarebbe appellato al Collegio che dovrà dirimere le controversie sulla validità e l’esecuzione del contratto.

I contorni della vicenda non sono ancora chiari, ma pare che durante il trasferimento del calciatore, dalla società londinese ai nerazzurri, siano state stipulate alcune commissioni in favore di Schoots che non sono state versate. Sembrerebbe infatti che l’operazione legata al danese sia stata messa a bilancio per 27 milioni, 20 dei quali versati agli Spurs e 7 per l’agente. Su questa cifra dovrebbe ballare la controversia. Intanto si attende una risposta dall’Inter che ora ha anche un altro problema da affrontare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *