Cassano, retroscena sul Real Madrid: “Mangiavo chili di Nutella”

L’esperienza al Real Madrid non fu delle più felici per Antonio Cassano, complice un rapporto incrinato con Fabio Capello. L’ex attaccante azzurro ha raccontato un retroscena sulla sua esperienza in Spagna, in cui aveva qualche chilo di troppo

Cassano Real Madrid
Cassano Real Madrid retroscena

Antonio Cassano torna a far discutere. Ormai è un ospite fisso nell’appuntamento serale della Bobo Tv, in diretta su Twitch con Lele Adani e Nicola Ventola. Fantantonio ha raccontato un retroscena sulla sua esperienza al Real Madrid, in cui ha militato per una stagione e mezza. Pochissime luci e tantissime ombre nella sua parentesi spagnola, in cui ha totalizzato 4 gol in 29 presenze, tra campionato e coppe varie.

L’ex talento di Bari Vecchia arrivò in Blancos a 23 anni per 5 milioni di euro, dopo 4 anni e mezzo passati a Roma. Il declino della carriera nella capitale spagnola coincise con l’arrivo in panchina di Fabio Capello, con cui ci furono attriti decisivi per il suo addio. Prima di lasciare il club, infatti, Cassano fu messo fuori rosa, come spiegato da lui stesso.

Leggi anche – Balotelli, ritorno amaro a Brescia: striscione e tensione con Cellino

Cassano, gli attriti con Capello ai tempi del Real Madrid

Capello Cassano
Capello Cassano Real Madrid

Diversi chili di troppo e un rapporto difficile con Capello. Di questo ha parlato Cassano, ricordando la sua esperienza al Real Madrid: “Quando sono arrivato ho perso 12 chili, poi con Cannavaro in squadra li ripresi tutti. Ricordo ancora l’estate quando arrivò Capello: feci 2 gol in 2 partite e mi sentivo il re del mondo. Contro il Lione, però, mi sostituisce a fine primo tempo e in quell’occasione litigai con lui. Finì per mettermi fuori rosa”.

Poi svela il retroscena sulla Nutella: ” Uno degli sponsor della società era la Nutella e ce ne regalavano 5 chili ogni mese. Dopo quel litigio con Capello ricordo che la mangiavo dal boccale, facevo veramente schifo. In 7 mesi ho messo 14 chili”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *