Cristiano Ronaldo nel “cimitero dei campioni”: il giudizio clamoroso scatena le polemiche

La crisi del Manchester United scatena le critiche, soprattutto contro Cristiano Ronaldo, non si salvano neanche Di Maria, Lukaku e Pogba.

Il Manchester United sta vivendo probabilmente uno dei momenti più bui della sua storia. Se il rendimento ed i risultati del “professore” Ralph Rangnick al termine della scorsa stagione sembravano essere il punto più basso, quanto sta facendo Erik ten Hag ha messo i tifosi in allarme. Il Daily Express ha addirittura lanciato un singolare “SOS”, che però va letto come “Save Our Season“. L’ultimo posto nella classifica di Premier League però ha scatenato ogni genere di critica, una però spicca su tutte.

cristiano ronaldo manchester united calciotoday 20220816 lapresse
Cristiano Ronaldo, emblema della crisi del Manchester United. (LaPresse)

I tifosi del Manchester United in questo momento stanno vivendo un momento davvero brutto. Le speranze di rilancio che accompagnavano l’ingaggio del promettente Erik ten Hag, che con l’Ajax aveva fatto molto bene, ad oggi si stanno rivelando tutt’altro che fondate. Il tecnico olandese sta di fatto continuando il disastro iniziato già da Ralph Rangnick la stagione scorsa e i tifosi ora sono in ansia.

Tra questi ci sono anche alcuni sostenitori “eccellenti” come i grandi ex che hanno portato i Red Devils sul tetto del mondo. Uno in particolare è un personaggio che si può decisamente definire senza peli sulla lingua e anche stavolta ha tenuto fede alla sua fama.

Cristiano Ronaldo ha fallito, dal 2013 se ne salvano solo 2

cristiano ronaldo manchester united calciotoday ibra 20220816 lapresse
Zlatan Ibrahimovic, ultimo campione ad aver vinto un trofeo internazionale a Manchester. (LaPresse)

Gary Neville non le manda a dire nel suo intervento durante il Monday Night Football, programma di calcio in onda su Sky Sports. Il grande ex dei Diavoli Rossi ha infatti definito il suo vecchio e amato club con un epiteto alquanto macabro e di impatto: “cimitero di campioni“. L’ex-difensore non usa mezzi termini e traccia un bilancio impietoso. L’analisi è senza appello, di tutti gli acquisti più importanti fatti dal 2013 nessuno ha inciso positivamente tranne due giocatori.

Da Cavani a Lukaku, passando per Pogba, Alexis Sanchez, Di Maria, Mkhitaryan e tantissimi altri nomi più che eccellenti, ma soprattutto costati molti soldi. Nell’elenco dei buoni e dei cattivi di Neville si salvano solo in 2, Bruno Fernandes e Zlatan Ibrahimovic, con il quale coincide anche l’ultimo trofeo internazionale conquistato: l’Europa League, con José Mourinho in panchina nella stagione 2016-17.