Simone Inzaghi: “Spero Milinkovic resti, altrimenti servirà un sostituto all’altezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:16

Erano 73 giorni che Simone Inzaghi non appariva in conferenza stampa. Al termine dello scorso anno, infatti, il tecnico della Lazio preferì saltare alcuni appuntamenti coi giornalisti. Adesso che il ritiro di Auronzo è finito, l’allenatore biancoceleste si è presentato di fronte ai microfoni per toccare vari argomenti, anche di mercato.

Simone Inzaghi sul futuro di Milinkovic-Savic

Fra le tante cose, ha avuto modo di parlare anche del futuro di Sergej Milinkovic-Savic, sempre più vicino al Manchester United per 75 milioni. Sul centrocampista serbo Inzaghi ha detto: “Mi piacerebbe che rimanesse, ma capisco che la società prenda in considerazione offerte importanti, anche se poi andrà comunque sostituito perché resterebbe scoperta una casella importante. Ha fatto un ritiro strepitoso come tutti, spero tanto che resti. Vediamo cosa succederà”.

Simone Inzaghi traccia l’identikit dell’eventuale sostituto di MilinkovicSavic: “Nel caso non ci fosse più, servirà una mezzala fisica che possa assicurarci qualità e fisico. Se gli ho dato consigli? Ha 24 anni, non è più un ragazzino, gli do consigli, li segue sul campo. È sempre disponibile, non ha saltato una seduta, cosa succederà poi non lo so. Spero rimanga. Se arriva un’offerta importante, è giusto che la società la prenda in considerazione“.

Sulla possibilità dell’arrivo di almeno un altro attaccante: “Ci sono due ragazzi del 99, Adekanye e Anderson, che sono ottimi prospetti, giocatori bravi che non hanno mai giocato in massima serie e stiamo valutando con la società. Sono riflessioni che faremo poi. Stanno cercando di rubare segreti ai compagni e a me e al mio staff“.