Bendtner rivela, festini con donne e alcool nei raduni della Danimarca

Bendtner, rivelazioni scottanti nell'autobiografia

Nicklas Bendtner torna a far parlare di sé. Protagonista di episodi non certo edificanti fuori dal campo, l’ex attaccante di Juventus e Arsenal, ora al Copenaghen, ha pubblicato la propria autobiografia, intitolata “Both Sides” in cui rivela alcuni aneddoti e storie del suo passato.

Nei giorni scorsi erano già usciti dettagli del libro, oggi ne sono stati pubblicati altri, su tutti quelli relativi ai ritiri pre match con la nazionale della Danimarca. Bendtner ha rivelato che, in occasione di alcuni di esse, i calciatori si intrattenevano con ragazze, partecipando a festini a base di alcool ed altri divertimenti. L’attaccante racconta di come era abitudine che alcune ragazze fossero presenti nello stesso albergo della Nazionale proprio per intrattenersi con i giocatori danesi. Un’abitudine che, stando a Bendtner, esisteva già prima del suo approdo in squadra.

Biografia Bendtner, le smentite di Tomasson e Moller

Le rivelazione di Bendtner hanno suscitato un certo clamore in patria. Peter Moller, ex attaccante della Nazionale e compagno di squadra di Nicklas, ora responsabile delle selezioni della Federazione danese (DBU), ha smentito categoricamente i racconti di Bendtner. Un’ulteriore smentita è arrivata dall’ex milanista Tomasson, anch’egli con un passato in Nazionale con Bendtner stesso. A Moller e Tomasson si è unito anche l’ex c.t. danese, Hareide (in panchina fino ai Mondiali 2018), il quale ha definito “esemplare”, il comportamento tenuto, negli anni, dai calciatori convocati in Nazionale.

Leggi anche – Bendtner mania al Copenhagen, maglie sold out in 24 ore