Cagliari, Olsen si scusa dopo la rissa con Lapadula: “Non volevo lasciarvi soli”

Cagliari, Olsen si scusa dopo la rissa con Lapadula: "Non volevo lasciarvi soli"
Cagliari, Olsen si scusa dopo la rissa con Lapadula: “Non volevo lasciarvi soli”

Il Cagliari sembrava molto vicino alla vittoria al Lecce: un 2-0 a nemmeno 20 minuti dalla fine. Poi l’espulsione di Cacciatore per un goffo fallo di mano, e dal rigore seguente segnato dal Lecce nasce una rissa che porta al rosso anche al portiere Olsen e all’attaccante leccese.

Cagliari, Olsen si scusa per la rissa: ma rischia la stangata

Da quel momento il Cagliari è stato in balia degli avversari, che infatti hanno pareggiato nel finale. L’espulsione del portiere Olsen ha fatto molto discutere, perché da quel momento il Cagliari è andato in affanno, anche perché è scattato il nervosismo. Critiche dall’allenatore Maran e dai tifosi per l’ex romanista. Olsen oggi ha deciso di scusarsi attraverso Instagram, senza cercare giustificazioni: “Finale di gara sfortunato per cui ovviamente mi scuso, con i miei compagni, i miei allenatori e i nostri tifosi. Non ho mai voluto lasciarli soli in questa partita. Siamo stati vicini ai 3 punti dopo un buon sforzo di squadra. Ci sono nuove gare in arrivo e farò tutto il possibile per supportare la mia squadra come sempre”. Ha scritto il portiere del Cagliari, che intanto rischia una lunga squalifica.

Leggi anche – Lecce-Cagliari, rissa tra Olsen e Lapadula (Foto), espulsi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *