Olanda, De Boer: l’ex interista candidato numero uno alla panchina

Olanda, De Boer: gli ‘Orange’ avrebbero scelto il prossimo commissario tecnico: si tratta di Frank De Boer. L’ex difensore dell’Ajax è pronto a prendere il posto di Ronald Koeman. A breve incontrerà la federazione olandese per discutere del contratto.

Frank De Boer è pronto a ritornare in pista. Dopo aver concluso la sua esperienza negli Stati Uniti d’America con l’Atlanta United (club che milita nella Major League Soccer), pare che sia arrivato il momento di allenare la nazionale maggiore. Secondo quanto riporta il quotidiano olandese “De Telegraaf” l’ex allenatore dell’Inter sarebbe il primo nella lista della federazione per prendere il posto di Ronald Koeman. Quest’ultimo, qualche settimana fa, ha accettato di allenare il Barcellona dopo l’esonero di Quique Setién.

Attualmente sulla panchina degli ‘Orange’ c’è Dwight Lodeweges. Arrivato nel 2018 come vice dell’attuale manager dei blaugrana, è stato scelto come allenatore ad interim, fino a quando non ne arriverà uno nuovo. Pare che De Boer abbia scavalcato, sulle gerarchie, anche Louis van Gaal (per lui sarebbe stato un ritorno dopo aver guidato la nazionale nel 2000 e dal 2012 al 2014).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Vidal attende le cessioni: 11 nomi in partenza

Olanda, De Boer: si tratterebbe di un ritorno

Frank De Boer (Getty Images)Frank De Boer (Getty Images)

Dopo aver vestito la maglia dei ‘Lancieri’ per 11 anni, si trasferisce in Spagna per giocare nel Barcellona. Successivamente le esperienze con Galatasaray e Rangers di Glasgow. Chiuderà la sua esperienza da calciatore in Qatar vestendo le maglie dell’ Al-Rayyan e dell’ Al-Shamal.

A 36 anni inizia la carriera da allenatore. Guiderà le giovanili dell’Ajax per quattro anni. Poi viene scelto come vice allenatore dell’Olanda dall’ex tecnico Bert van Marwijk (dal 2008 al 2011). Ritorna in patria per allenare nuovamente i lancieri. Nel 2016 sbarca in Italia come nuovo tecnico nerazzurro, ma la sua esperienza a Milano si concluderà molto presto (dopo nemmeno tre mesi viene cacciato). Nel 2017 arriva in Premier League per guidare il Crystal Palace, ma dopo due mesi e mezzo viene allontanato. Infine approda in America per allenare l’Atlanta United.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Zhang: dal colloquio con Conte all’arrivo di Messi. I chiarimenti

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *