Villas-Boas sotto accusa a Marsiglia: l’annuncio per uscire dalla crisi

Il Marsiglia è nell’occhio del ciclone dopo la sconfitta casalinga incassata contro il Nimes. Villas-Boas ha minacciato le dimissioni al termine dalla partita per invertire il trend di una squadra che sta perdendo i pezzi. E intanto si intensificano i contatti per Milik.

Il Marsiglia è sotto attacco dopo la sconfitta incassata contro il Nimes. La penultima squadra della Ligue 1 ha espugnato il Vélodrome, scatenando l’ira dei tifosi e le accuse da parte della stampa francese. Il tonfo incassato in una gara da vincere a tutti i costi, ha fatto esplodere la rabbia di André Villas-Boas, che è al centro di una voce clamorosa. Pare infatti che al termine del match l’allenatore abbia minacciato le dimissioni, affrontando a muso duro la squadra.

Dalla Francia arrivano conferme, e si sussurra di un intervento deciso da parte del presidente Jacques-Henry Eyraud, che ha rincarato la dose accusando i calciatori di non avere a cuore le sorti della squadra. Nel suo discorso, il presidente dell’OM, ha voluto rassicurare la squadra in merito alla permanenza dell’allenatore portoghese, confermando innesti sul mercato e chiedendo ai presenti nello spogliatoio di cambiare marcia. Intanto la stampa si interroga. Quella di Villas-Boas è stata una mossa per dare una scossa o si tratta di una indicazione reale sul suo futuro? La trattativa Milik, fortemente sponsorizzata dal tecnico, è una chiara indicazione della volontà di rimettersi in marcia per non allontanarsi troppo dalla vetta del campionato.

Leggi anche >>  Calciomercato Napoli, Milik affare chiuso con il Marsiglia. I dettagli

Marsiglia, Villas-Boas deluso: fuori i big dai titolari

villas-boas Marsiglia
Villas-Boas in conferenza stampa dopo la sconfitta del Marsiglia (Getty Images)

Villas-Boas sembra disposto a tutto per cambiare volto al suo Marsiglia. Dall’innesto di Pol Lirola, alle pressioni per arrivare ad Arkadiusz Milik, la sua strategia è di smuovere un ambiente che non sembra seguirlo. La sconfitta contro il Nimes ha infatti lanciato messaggi chiari a due senatori. Sotto di due reti dopo il primo tempo, l’ex Tottenham ha effettuato 4 cambi contemporaneamente, togliendo dal campo anche Dimitri Payet e Florian Thauvin. Una scelta condivisa dalla stampa francese, che ha individuato nei due calciatori gli elementi che meno stanno incidendo in un gruppo al momento sesto in classifica.

Si guarda quindi con interesse al mercato, e in tal senso l’affare che porta a Milik è il primo regalo del presidente ad un tecnico che vuole fortemente alla guida del club. Un messaggio per Villas-Boas ma anche per la squadra. Pare infatti che dopo il match di sabato sera diversi giocatori abbiano chiesto al loro mister restare al timone alla squadra promettendo una svolta alla stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *