Juve e Milan in ansia: l’annuncio dalla Nazionale spaventa

Tifosi in ansia per due giocatori fondamentali di Juve e Milan che hanno lasciato anticipatamente il ritiro della Nazionale di Mancini.

E’ notizia di stamattina che due giocatori azzurri hanno abbandonato in anticipo lo stage della Nazionale allenata da Roberto Mancini. In una stagione già complessa per i tempi strettissimi imposti dai tanti impegni, i club sono sempre in ansia quando vedono i loro titolari aggregarsi ai ritiri delle rispettive squadre nazionali. Oggi tocca a Juve e Milan.

stage nazionale milan juve ansia calciotoday 20220128 LaPresse
Roberto Mancini perde due giocatori per lo stage della Nazionale. La Presse

Ormai lo stato di allerta è costantemente oltre i livelli massimi e la notizia di stamattina “regala” un bel po’ di ansia ai tifosi di Juve e Milan. Ben due giocatori infatti non prenderanno parte all’ultimo allenamento della Nazionale, previsto per oggi a Coverciano.

In particolare i milanisti sono tristemente abituati a convivere con uno “stato di emergenza” pressoché costante e questa mattina anche Pioli avrà sicuramente avuto un brivido quando è stato messo al corrente dei fatti. Non fa eccezione Max Allegri, che spera di non perdere elementi fondamentali nel momento più delicato della stagione.

Due giocatori hanno lasciato lo stage della Nazionale. Ecco chi e perché

stage nazionale milan juve ritiro calciotoday 20220128 LaPresse
Due titolari, rispettivamente di Juve e Milan, hanno lasciato lo stage della Nazionale (LaPresse)

Si è parlato molto dei 35 giocatori convocati da Roberto Mancini in questo stage della Nazionale azzurra. Innanzitutto a tenere banco è stato ovviamente il chiacchierassimo ritorno di Mario Balotelli, ma a far discutere sono state soprattutto le defezioni occorse in questi giorni. Il primo è stato l’interista Bastoni, prontamente sostituito dal capitano del Milan Romagnoli. Ieri invece è stata la volta di Cragno. Il portiere del Cagliari è stato vittima di un affaticamento muscolare ed è tornato a casa anzitempo.

Stamattina però altri due giocatori della Nazionale hanno lasciato Coverciano, si tratta di Davide Calabria e Manuel Locatelli. Il terzino destro del Milan in particolare non veniva certo da un periodo fortunato. Già vittima di uno stiramento al polpaccio che l’aveva allontanato dal campo da metà novembre ai primi di gennaio, appena tornato a disposizione era risultato positivo al Covid. Il rientro era poi avvenuto a metà gennaio, rendendolo quindi arruolabile per la Nazionale.

Leggi anche: Nazionale, subito problemi per Mancini: due infortuni improvvisi dopo Bastoni

Decisamente più fortunato il suo amico nonché ex-compagno ai tempi del Milan, Manuel Locatelli, che quest’anno non ha avuto problemi che lo hanno reso indisponibile.

Leggi anche: Balotelli “bullizza” Insigne: perché lo scherzo è imperdibile -VIDEO

Entrambi i giocatori però stamattina hanno lasciato il ritiro, ma la motivazione comunicata non riconduce ad infortuni, bensì a motivi personali. Come avviene in questi casi vige il riserbo, ma sembrerebbe (il condizionale è d’obbligo) che la ragione sia data dall’amicizia che lega appunto Manuel Locatelli e Davide Calabria con Patrick Cutrone. I tre infatti sono letteralmente cresciuti insieme nelle giovanili del Milan. Dato il grave lutto che ha colpito ieri Cutrone, il cui papà è venuto a mancare, non è da escludere quindi che abbiano chiesto ed ottenuto il permesso di prendere parte al funerale.