Origi nuovo vice-Lukaku: i risvolti di una difficile trattativa

Origi come nuovo vice-Lukaku: la dirigenza dell’Inter è all’opera per cercare il quarto attaccante da regalare ad Antonio Conte

L’Inter è alla ricerca di un quarto attaccante nella sessione del calciomercato invernale che si aprirà tra tre giorni. Chi lascerà la squadra per giocare con più continuità è sicuramente Andrea Pinamonti. Il classe 1999, infatti, potrebbe giocarsi le sue chance lontano da Milano. Potrebbe continuare la sua carriera calcistica in Serie A. Verrà ceduto solamente in prestito, perché Antonio Conte e la dirigenza nerazzurra credono nelle sue potenzialità.

Ed è per questo motivo che se c’è un calciatore che esce ce ne deve essere un altro che entra. Si guarda in Premier League, precisamente in casa Liverpool. C’è un centravanti che con Jurgen Klopp fa fatica ad avere il suo spazio, il suo nome è Divock Origi. Quest’ultimo, infatti, è il compagno di nazionale di Romelu Lukaku. Possibile che proprio l’ex Manchester United abbia consigliato ad Ausilio il suo compagno dei ‘Diavoli Rossi’.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Inter, a rischio l’affare Eriksen: Paredes vuole il PSG

Divock Origi (Getty Images)

Origi, a quanto pare, sarebbe pronto a fare le valigie e provare nuove avventure. Proprio lui che siglò il secondo gol definitivo nella finale di Champions League 2018-19, potrebbe essere il regalo di Conte per Natale e per questo nuovo inizio dell’anno. Nonostante il suo contratto scada nel giugno del 2024, il calciatore non vede quasi mai il campo anche per l’esplosione dell’ultimo arrivato, Diogo Jota.

LEGGI ANCHE >>> Inter, Conte e il dilemma Eriksen: storia di un equivoco

Il Liverpool potrebbe cederlo in prestito, sicuramente un’ottima notizia per le squadre che stanno attraversando un periodo complicato economicamente per via dell’emergenza Covid. In Inghilterra piace a Newcastle e Wolverhampton. Anche se la società nerazzurra sta seguendo altri nome e che già conoscono il campionato italiano: si parla di Gervinho, Pavoletti e di Kevin Lasagna.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *